Foppapedretti, fatturato in crescita Dopo anni in discesa i ricavi a + 10%

Foppapedretti, fatturato in crescita
Dopo anni in discesa i ricavi a + 10%

La Foppapedretti rimonta nel fatturato che, dopo essere sceso negli anni della crisi, da quest’anno è in risalita rispetto ai 36 milioni 422 mila euro dello scorso anno.

«Dall’inizio della crisi (2007-2008) la sola società Foppapedretti ha perso circa il 20% - spiega il presidente Luciano Bonetti -, poi dal 2012 la situazione si è stabilizzata e a fine 2015 cresceremo di circa il 10% sul 2014. Come tutto il settore abbiamo risentito della crisi, ma credo anche che ci siano stati degli errori nella strategia: su alcuni prodotti l’essere stati troppo bravi ci ha danneggiato».

In che senso? «Prima di tutto siamo troppo sbilanciati sul mercato nazionale (85% del fatturato), che è quello più sofferente – continua Bonetti -. Per il resto basta un esempio: i nostri lettini, come i seggioloni, sono eterni: noi abbiamo puntato su quelli, mentre il tessile e i passeggini sono più “cambiabili”, perché legati alla moda».

Tanta carne al fuoco per il 2016: arriva anche il lancio, questo mese, della sua prima linea di letti, materassi, guanciali e divani. Collezione in vendita solo on line grazie a una partnership di 4 anni con Brandon, società italiana di e-commerce. La linea amplia la gamma di prodotti dell’azienda di Grumello.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 3 dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA