Martedì 28 Aprile 2009

Gli allevatori bergamaschi:
«La nostra carne è certificata»

La carne suina bergamasca è fuori pericolo e l'influenza che sta allarmando tutto il mondo in questi giorni non riguarda la carne di maiale degli allevamenti bergamaschi, sotto controllo costantemente e certificati. Ha parlato anche dell'influenza suina Giovanni Giudici, il presidente dell'Associazione provinciale allevatori, gruppo che riunisce 950 realtà tra allevatori bovini, suini, carpini e ovini del territorio orobico. Un'assemblea che ha fatto il punto sulla situazione del comparto, «che tiene - dichiara Giudici -, ma che risente delle difficoltà».

Per quanto riguarda il settore bovino, per esempio, sono aumentati gli animali, ma diminuiti gli allevamenti, con una diminuzione più marcata in montagna rispetto alla pianura. Con gli allevatori che vedono i loro ricavi farsi sempre più esigui: «Il comparto è in stagnazione - continua Giudici -, con il prezzo del latte che si abbassa sempre di più e il costo del mangime che cresce». Problemi che continueranno ad essere affronatati dalla nuova realtà che sta per nascere: l'associazione regionale allevatori da giugno prenderà il posto di quella provinciale su proposta dell'Associazione italiana allevatori.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata