Imprese cinesi: sono 10 in Bergamasca In Lombardia fatturano quasi un miliardo

Imprese cinesi: sono 10 in Bergamasca
In Lombardia fatturano quasi un miliardo

La maggior parte delle aziende cinesi che investono in Italia scelgono la Lombardia. Nella nostra regione ce ne sono 94: dieci in Bergamasca.

Secondo un’elaborazione Camera di commercio di Milano - su dati Reprint- Politecnico di Milano - le 94 imprese a capitale cinese che hanno sede in Lombardia rappresentano il 40% di tutte quelle che hanno investito in Italia.

Le aziende cino-lombarde hanno un fatturato di circa 1 miliardo. Seguono Veneto (32 imprese), Lazio (20), Piemonte ed Emilia-Romagna (14).

Sono invece 36 quelle da Hong Kong (quattro hanno sede in Bergamasca) e 13 da Taiwan (ma sono operative solo nel Milanese e nel Varesotto).

Cinesi a una recente convention alla Fiera di Bergamo

Cinesi a una recente convention alla Fiera di Bergamo

Milano, da sola, conta 95 imprese tra Cina, Hong Kong e Taiwan con quasi 700 milioni di fatturato. Vengono poi Bergamo (14 imprese, di cui 10 cinesi e 4 da Hong Kong), Varese e Monza e Brianza (9 ciascuna).

Analizzando le «modalità di ingresso» di questi investimenti, è importante rilevare come delle 235 imprese italiane a partecipazione cinese censite ben 155 sono state oggetto di investimento greenfield, il che significa che sono imprese create ex novo dall’investitore cinese, eventualmente in partnership con soci italiani.

I dati sono stati diffusi dopo che si è conclusa la missione in terra asiatica di Invest in Lombardy, struttura promossa da Unioncamere Lombardia, da Promos - l’Azienda Speciale della Camera di Commercio di Milano e Regione Lombardia per favorire l’attrazione di investimenti esteri in Lombardia.

L’obiettivo dell’iniziativa è stato presentare a imprenditori e operatori locali le opportunità di business e di investimento a Milano e nel territorio regionale, anche in previsione di Expo 2015.


© RIPRODUZIONE RISERVATA