Mercoledì 01 Novembre 2006

In Borsa è valzer delle Popolari

Prosegue in Borsa - dove le quotazioni sono proseguite nonostante la giornata festiva - il valzer delle banche popolari. Le voci si accavallano all’indomani delle parole del governatore di Bankitalia, Draghi, che aveva annunciato una nuova stagione di aggregazioni. Bpu ha fatto segnare un calo della quotazione fino a oltre l’1%, perdita in buona parte riassorbita nel finale della seduta.
Forte accelerazione invece per Banca Popolare Milano, sulla base delle speculazioni che sia proprio l’istituto guidato da Mazzotta a essere il prossimo protagonista del risiko bancario. Il titolo Bpm ha messo a segno un rialzo di oltre il 6%, toccando un massimo storico a quota 12,33 euro e con elevati volumi, considerando appunto anche la giornata festiva (sono passate di mano 11,5 milioni di azioni, pari al 2,7% del capitale).

E il nome di Bpu è entrato anche in un report degli analisti di Merrill Lynch, che giudicano favorevolmente un’ipotesi di aggregazione proprio con la Bpm.

(01/11/2006)

r.clemente

© riproduzione riservata