Lunedì 30 Settembre 2013

Inflazione in lievissimo calo
Più cari istruzione e alcolici

Nel mese di settembre, l'indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività (NIC), a Bergamo, registra una diminuzione dello 0,8% rispetto al mese precedente. Il tasso tendenziale (la variazione percentuale rispetto allo stesso mese dell'anno precedente), si attesta a +0,8%, in diminuzione rispetto all'1,1% registrato il mese scorso.

La variazione, in aumento, più marcata si registra, in questo mese, nella divisione delle spesa per l' “Istruzione” con aumenti nelle voci legate all'istruzione primaria, scuola dell'infanzia, Istruzione secondaria superiore; in controtendenza i corsi d'istruzione. Segue, in sensibile crescita, la divisione: “Bevande alcoliche e tabacchi” , dove ad incidere sono i vini e le birre. In rialzo anche l'“Abbigliamento e calzature” con la lievitazione dei prezzi delle calzature e indumenti per uomo, in parte controbilanciati gli indumenti per bambino.

Lieve apprezzamento anche per la divisione “Altri beni e servizi” con l'aumento dei servizi per bambini, legali e contabili; in sono in calo i servizi di parrucchiere per donna, gli asciugacapelli, arricciacapelli e pettini modellanti. In forte calo la divisione “Trasporti” nella quale si evidenziano diminuzioni dei prezzi nei pezzi di ricambio per mezzi di trasporto privati, nei voli nazionali ed internazionali, nel trasporto marittimo e per vie d'acqua interne; in aumento i carburanti, il trasporto passeggeri su autobus e pulman.

Seguono le divisioni: “Comunicazioni” con i ribassi per gli apparecchi per la telefonia mobile e la connessione internet ed altri servizi, mentre si registrano rincari per gli apparecchi per la telefonia fissa e telefax; “Servizi ricettivi e di ristorazione” dove sono in discesa gli alberghi, motel, pensioni e simili, villaggi vacanze, campeggi, ostelli della gioventù ed infine “Ricreazione, spettacolo e cultura” con la diminuzione dei servizi per la fotografia, riviste e periodici, apparecchi per il trattamento dell'informazione servizi ricreativi, e di rilegatura e E book download, pacchetti vacanza; in controtendenza i giochi e hobby, narrativa libri scolastici e altri articoli di cancelleria e materiale da disegno, macchine fotografiche e videocamere, giornali, cinema, teatri e concerti, supporti con registrazioni di suoni, immagini e video ed altri apparecchi.

Con andamento contrastato e risultato complessivo in discesa, la divisione “Prodotti alimentari e bevande analcoliche” dove ad incidere sono soprattutto il ribasso dei prezzi per frutta fresca, carne, vegetali secchi trasformati o conservati, confetture, marmellate e miele, latticini, piatti pronti, prodotti ittici freschi, caffè, mentre sono in controtendenza frutta con guscio, frutti di mare freschi, vegetali, frutta secca, cereali per colazione, farina e altri cereali, e gli alimenti per bambini.

Infine lieve diminuzione per ”Servizi sanitari e spese per la salute” con la diminuzione dei Test di gravidanza e dispositivi meccanici e l'aumento per le altre attrezzature ed apparecchi terapeutici. Invariate nel complesso le divisioni “Abitazione, acqua, energia elettrica, gas e altri combustibili” e “Mobili, articoli e servizi per la casa”.

a.ceresoli

© riproduzione riservata