Venerdì 03 Agosto 2007

Italcementi: + 5,6% per i ricavi

Ricavi in crescita, ma risultato netto in lieve calo per Italcementi nel primo semestre 2007. Il fatturato è cresciuto del 5,6% a 3,073 miliardi mentre l’utile netto totale è ammontato a 313,7 milioni, in calo del 7,6%. Anche il risultato operativo registra un calo a 508,1 milioni (-5,1%). Per il 2007 - afferma un comunicato del gruppo - permane l’impegnativo obiettivo di conseguire risultati operativi in linea con quelli molto positivi del 2006.

Il gruppo - spiega un comunicato - dopo un eccellente primo trimestre che aveva beneficiato di favorevoli e inusuali condizioni climatiche nella maggior parte dei paesi in cui opera, ad eccezione del Nord America, è stato penalizzato nel secondo trimestre da un rallentamento dei volumi di vendita in alcuni Paesi Europei e in Turchia per effetto soprattutto di una avversa meteorologia.

In questo contesto, i volumi di vendita del semestre - a parità di perimetro - sono risultati, rispetto alla prima parte del 2006, sostanzialmente stabili nei settori del cemento e degli inerti e in leggera crescita nel settore del calcestruzzo. Sui ricavi ha positivamente influito la dinamica dei prezzi che non ha tuttavia compensato, in tutti i Paesi, il significativo incremento dei costi operativi (soprattutto quelli relativi a combustibili e trasporti).

In tale contesto il margine operativo lordo corrente, grazie in particolare al buon andamento registrato nei Paesi emergenti, al contributo positivo di Francia-Belgio e malgrado un effetto cambio negativo, si è attestato a 720 milioni (-1,7%), mentre il risultato operativo, a fine semestre, è stato di 508,1 milioni (-5,1%).

In presenza di un modesto incremento degli oneri finanziari netti e di un accresciuto apporto dei risultati delle società valutate con il metodo del patrimonio netto, il risultato del semestre ha registrato, dopo le imposte, una flessione del 7,6% mentre il risultato di competenza del gruppo, è stato di 208 milioni (- 9,5%). Al 30 giugno 2007 l’indebitamento finanziario netto, pari a 2.337 milioni, ha segnato, rispetto alla situazione a fine 2006, una crescita di 126,7 milioni, dopo investimenti industriali e finanziari di 397,1 milioni che hanno permesso una significativa crescita del Gruppo nel settore del calcestruzzo e inerti in Nord America e in Egitto e l’ingresso a fine giugno nel settore del cemento in Cina.

(03/08/2007)

r.clemente

© riproduzione riservata