Venerdì 14 Settembre 2007

Italcementi punta sui paesi emergenti: joint venture in Arabia

Il gruppo Italcementi punta ad acquisizioni di media taglia nei Paesi emergenti e annuncia una joint venture paritetica nel settore del calcestruzzo con Arabian Cement Company. È quanto si apprende da una nota del gruppo guidato da Carlo Pesenti, intervenuto al primo «Italcementi Investor Day» al centro ricerche del gruppo di Guerville.

La crescita organica sarà focalizzata sul continuo aggiornamento tecnologico-ambientale e sul potenziamento del sistema industriale, sia nei Paesi industrializzati sia in quelli emergenti - spiega in una nota Pesenti. La crescita per vie esterne verrà perseguita attraverso acquisizioni di media taglia soprattutto nei Paesi emergenti ad alto tasso di crescita e, ove possibile, in collaborazione con partner locali. Nei piani c’è anche l’intenzione di «rafforzare il processo di verticalizzazione del gruppo accentuando la nostra presenza nel settore del calcestruzzo e inerti». 

Nel corso dell’«Italcementi Investor Day», è stata inoltre annunciata la costituzione con Arabian Cement Company di Arabian Ready Mix Company, joint venture paritetica nel settore del calcestruzzo.

Il primo impianto, che sarà realizzato in prossimità della città di Jeddah, potrà contare sulla domanda generata dalla realizzazione della nuova King Abdullah City. La capacità del nuovo impianto, la cui entrata in funzione è prevista per il prossimo marzo 2008, sarà di un milione di metri cubi di calcestruzzo all’anno. I progetti di sviluppo di Armc prevedono una veloce estensione dell’attività nell’area occidentale del Regno, coinvolgendo nei prossimi tre anni le aree di Jeddah, Mecca, Taif, Yanbu e Medina. Gli investimenti complessivi ammonteranno a circa 25 milioni di euro.

(14/09/2007)

r.clemente

© riproduzione riservata