L’appello: «Una vita tra le api cerco qualcuno a cui passare l’azienda»

L’appello: «Una vita tra le api
cerco qualcuno a cui passare l’azienda»

Giuseppe Plebani vorrebbe ritirarsi ma non ha figli che proseguano la sua attività: un’azienda con 200 arnie e sette varietà di miele bergamasco.

Quello dell’apicoltore è un mestiere affascinante ma impegnativo che fatica a raccogliere la passione di nuovi giovani. Eppure le possibilità di costruire una piccola impresa ci sono e il commercio, anche diretto, ne favorisce la resistenza negli anni. A 74 anni Giuseppe Plebani, apicoltore di Cenate Sotto, attività che ha sempre svolto con la moglie Teresa, deve affrontare il difficile tema del passaggio generazionale e racconta: «Non ho figli e non trovo molti giovani disposti a fare questo mestiere». Nella sua azienda con 200 arnie, produce sette varietà tipicamente bergamasche, ma ora cerca qualcuno che prenda il suo posto.

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 12 agosto 2018.

© RIPRODUZIONE RISERVATA