Sabato 25 Aprile 2009

«Fra.Mar», un centro studi
al Kilometro Rosso di Stezzano

C'è una «cultura del servizio» da coltivare e anche su questo fronte si può fare innovazione. Guidata da questa idea la Fra.Mar. di Costa di Mezzate, impresa di pulizie civili e industriali dai grandi numeri, con 517 addetti e un parco macchine composto da decine di mezzi e centinaia di attrezzature, ha avviato contatti con il Kilometro Rosso. L'idea alla quale l'azienda sta lavorando è una sua presenza all'interno del parco scientifico di Stezzano focalizzata sulla formazione.

«Abbiamo già avuto degli incontri e stiamo valutando come poterci collocare nel Kilometro Rosso. L'ipotesi è realizzare un Centro studi e formazione Fra.Mar.», spiega Giovanni Maffeis, amministratore delegato e direttore generale. Il progetto è allo studio ed entro fine anno potrebbe andare in porto. «L'innovazione riguarda non solo le applicazioni tecniche e scientifiche. Interessa anche un'azienda di servizi come la nostra che ha nelle risorse umane una componente importante», spiega ancora Maffeis, che guida la società a fianco del padre Francesco, che l'ha fondata quasi quarant'anni fa, nel 1970, ed è tuttora presidente. In azienda sono operativi anche i fratelli di Giovanni: Simone nell'area amministrativa, Luca e Andrea nell'area clienti. La Fra.Mar. investe già in formazione sia in ambito tecnico, su temi come la sicurezza, le attrezzature e l'utilizzo dei prodotti, sia sugli aspetti comportamentali, riguardo alla cortesia nei luoghi di lavoro e all'attenzione globale per gli ambienti che vengono seguiti. «Nel nostro settore il cliente ti chiede fiducia e preparazione: per questo cerchiamo di fare una selezione forte del personale», spiega Giovanni Maffeis.

Solo nel 2008 sono stati fatti corsi per circa 700 ore che hanno coinvolto 300 dipendenti. E per la prima volta, spiega l'amministratore delegato, sono state organizzate lezioni in collaborazione con la Scuola Edile di Seriate sull'uso dei trabattelli, delle piattaforme aeree e dei ponti sviluppabili. L'impegno sul fronte della formazione, che prevede anche incontri con i dipendenti nelle sedi dove vengono svolte le pulizie, continuerà e l'area Fra.Mar. al Kilometro Rosso sarebbe un passo in più. «Vogliamo cercare di diventare un'eccellenza», dice l'amministratore delegato indicando in seconda battuta un ulteriore obiettivo: «L'area all'interno del Kilometro Rosso nascerebbe come Fra.Mar. e potrebbe diventare poi uno spazio per momenti di confronto, formazione e dibattito nel nostro settore per dare segni di qualità tangibile». L'idea è una sorta di «scuola per il settore delle pulizie». L'innovazione in campo formativo è una delle strategie che Fra.Mar. intende seguire per il futuro. L'obiettivo, spiega Maffeis, è «consolidare le posizioni sul mercato» e in questa direzione si cercherà di «acquisire ancora quote di mercato».

L'azienda di Costa di Mezzate ha chiuso il 2008 con un fatturato di 10,53 milioni di euro, in crescita del 16,6% circa rispetto ai 9,2 milioni del 2007. «Il 2009 si presenta in linea con il budget, con una leggera flessione fisiologica su marzo e aprile. L'anno dovrebbe superare gli 11 milioni di fatturato», spiega Maffeis. Il leggero calo, aggiunge, «è compensato dalla diversificazione dei clienti. Il momento è difficile - conclude -, ma è anche un momento non solo di attesa ma di stimolo per impostare le strategie del futuro. Ci stiamo mettendo in gioco tutti per prepararci alla ripresa».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata