Latte: «Ci rubano 100 milioni di euro» I trattori torneranno a presidiare ai caselli

Latte: «Ci rubano 100 milioni di euro»
I trattori torneranno a presidiare ai caselli

I trattori dei produttori di latte torneranno a presidiare i caselli - compreso quello di Bergamo - nella giornata di giovedì 27 agosto. «Ci rubano - scrive Copagri Lombardia - 100 milioni di euro per versarne 30 alla Ue».

«È a dir poco scandalosa la “rapina” messa in atto dal Governo italiano a danno dei produttori - scrive Copagri in un comunicato -. Al termine dell’ultima campagna delle quote latte lo Stato, con un quanto mai inaspettato colpo di coda, mette in ginocchio i nostri agricoltori speculando sull’ultimo prelievo supplementare: a fronte di una sanzione dell’Unione Europea di 30 milioni, il Governo ha imputato un prelievo per un totale di più di 100 milioni di euro, “rubando” illecitamente 70 milioni alle aziende italiane, già prostrate dalla crisi del prezzo latte».

Il comunicato prosegue: «Vista la grave situazione economica, “governativa” ed il momento di difficoltà, giovedì 27 agosto i produttori si uniranno per manifestare contro il grave stato di crisi e la situazione quanto mai critica del comparto zootecnico».

I presidi si svolgeranno ai caselli delle autostrade: a Lodi, Milano-Agrate, Bergamo, Brescia-Centro e Mantova-Sud, «al fine di sensibilizzare tutti i viaggiatori attraverso l’operazione “Viaggiare Informati”. In questo momento di reale difficoltà invitiamo tutti i produttori ad unirsi alla protesta perché è ora di non farsi più mungere dal Governo», conclude Copagri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA