L’Italia è fuori dalla recessione Nel primo trimestre il Pil è a +0,3%

L’Italia è fuori dalla recessione
Nel primo trimestre il Pil è a +0,3%

Italia fuori dalla recessione. Nel primo trimestre 2015 il Pil è tornato a crescere, con un aumento dello 0,3% rispetto all’ultimo trimestre del 2014. Lo rende noto l’Istat nelle stime preliminari, calcolando invece su base annua una variazione nulla. I risultati sono superiori alle attese degli analisti.

Nel primo trimestre del 2015 il Pil italiano è tornato positivo dopo 5 trimestri consecutivi di mancata crescita, ovvero dal terzo trimestre del 2013, quando l’economia italiana ha registrato un flebile +0,1% (dato rivisto in positivo dall’Istat a inizio di marzo). Il risultato registrato nei primi tre mesi dell’anno è il migliore da inizio del 2011. Solo nei primi tre mesi di 4 anni fa infatti è stato registrato un aumento superiore, pari a +0,4%.

«La crescita congiunturale - spiega Istat nel comunicato che è stato diramato senza il consueto briefing riservato ai media a causa della perdurante protesta dei dipendenti per rivendicazioni salariali - è la sintesi di un aumento del valore aggiunto nei comparti dell’agricoltura e dell’industria e di una sostanziale stazionarietà nei servizi. Dal lato della domanda, vi è un contributo positivo della componente nazionale (al lordo delle scorte) maggiore dell’apporto negativo della domanda estera netta. Nello stesso periodo il Pil è aumentato in termini congiunturali dello 0,1% negli Stati Uniti e dello 0,3% nel Regno Unito. In termini tendenziali, si è registrato un aumento del 3% negli Stati Uniti e del 2,4% nel Regno Unito».


© RIPRODUZIONE RISERVATA