Moscato di Scanzo ko per il maltempo E su Facebook scatta la solidarietà

Moscato di Scanzo ko per il maltempo
E su Facebook scatta la solidarietà

Luca Castelletti, Oscar per il vino 2015: «Regalo una bottiglia a chi ne stapperà una dell’Azienda Biava, gravemente danneggiata»

«È successo tutto molto rapidamente, è stato come un uragano. Il vento soffiava così forte che ha addirittura scardinato una porta finestra della mia abitazione. Le raffiche erano talmente violente che diversi alberi attorno al vigneto sono caduti e hanno travolto le viti e tranciato i fili su cui si appoggiavano. La grandine era così intensa che ha triturato tutte le foglie e il vigneto oggi si presenta come se fossimo in autunno. Sicuramente perderò la produzione di quest’anno e anche quella del prossimo è a rischio. Senza contare le spese che dovrò sostenere per cercare di riportare il mio vingeto alla normalità». È la drammatica testimonianza dei danni del maltempo di Manuele Biava, noto viticoltore bergamasco che ha fatto del suo Moscato di Scanzo un prodotto di altissima qualità.

E su Facebook è scattato il tam tam di solidarietà. In prima fila Luca Castelletti, titolare di una nota enoteca a Ponte San Pietro e (tra le altre cose) vincitore dell’Oscar del vino 2015.

«In questi giorni la grandine ha messo in ginocchio parecchi produttori bergamaschi, anche il mio amico Manuele Biava ha subito ingenti danni».

Luca Castelletti

Luca Castelletti

«A chi nelle prossime settimane stapperà una bottiglia dell’Azienda Biava e mi porterà il tappo in enoteca, in cambio regalerò una bottiglia di vino ( massimo un tappo a persona). Forza ragazzi fate girare il commercio!!! Bevo bene, bevo Biava!!!».


© RIPRODUZIONE RISERVATA