Olbia, la Vitali di Cisano centra l’obiettivo Lavori completati nonostante il maltempo

Olbia, la Vitali di Cisano centra l’obiettivo
Lavori completati nonostante il maltempo

Tempi rispettati, nonostante il maltempo, per la Vitali Spa di Cisano Bergamasco: l’aeroporto di Olbia Costa Smeralda sarà riaperto al traffico domenica 8 marzo alle 7

Il primo volo Meridiana per Roma Fiumicino partirà regolarmente alle 7,30. La notizia è stata confermata dalla Geasar, la società di gestione dello scalo.

L’aeroporto di Olbia è rimasto chiuso per sei giorni a causa di urgenti lavori di riqualificazione della pista eseguiti dalla ditta Vitali, la stessa che ha rinnovato la pista bergamasca di Orio al Serio.

Uomini e mezzi della Vitali Spa al lavoro all'aeroporto di Olbia

Uomini e mezzi della Vitali Spa al lavoro all'aeroporto di Olbia

Per ristrutturare gli oltre 35.000 metri quadrati di pista sono stati impiegati 10 tecnici e 80 maestranze che hanno lavorato giorno e notte su tre turni. Per stendere oltre 2500 metri cubi di bitume e installare 7 chilometri di cavi sono stati impiegati cento mezzi di ultima generazione. Il forte vento e le piogge dei giorni scorsi avevano rischiato di far posticipare la riapertura dello scalo.

La nota della Geasar, società di gestione dell’aeroporto di Olbia Costa Smeralda spiega che «nonostante le condizioni atmosferiche avverse, che hanno notevolmente rallentato i lavori e creato non poche difficoltà tecniche e operative, i lavori sono stati completati rispettando l’obiettivo temporale dei sei giorni, grazie soprattutto alle professionalità di primordine messe in campo dall’impresa e alla meticolosa pianificazione dei lavori da parte dei tecnici Geasar».

E aggiunge che «uno stretto coordinamento tra l’impresa Vitali, Geasar, Enac, Enav e Polaria è stato essenziale per il raggiungimento dell’obiettivo. I lavori sono costati circa un milione di euro e sono stati coperti con un finanziamento della Regione Sardegna e da Geasar».


© RIPRODUZIONE RISERVATA