Sabato 27 Settembre 2014

Riva punta sui mega yacht

Nuovi scafi dai 50 ai 100 metri

Riva veleggia verso i giganti del mare, ma non abbandonerà la sua Sarnico. Ora si progetta una serie di nuovi scafi dai 50, già in costruzione , ai 100 metri di lunghezza. Il brand di Sarnico, che fa capo al Gruppo Ferretti, controllato dal 2012 dai cinesi del gruppo Shandong Heavy Industry, navigherà dunque per la prima volta nel mondo dei mega yacht di gran lusso.

Si tratta di una rotta «industriale» pianificata per non perdere l’onda lunga del business di un settore che, almeno dopo i primi input arrivati dopo il salone di Cannes, pare aver ritrovato a fatica rotta e fiducia dopo anni di mare in tempesta e crisi nera.

Il marchio Riva solcherà i mari avvezzi ai mega yacht per dare risposte al mercato internazionale, dove certamente il brand di Sarnico rimane un cocktail di leggenda e realtà e i ricchi armatori sono sempre disposti a staccare assegni per cadeaux dimensionati al loro status.

Ieri a Montecarlo «Riva» ha ribadito la strategia di voltare pagina, a sei mesi di distanza dal varo del «122 Mythos» in preziosa lega leggera di alluminio, lussuosa imbarcazione di 37 metri di lunghezza e altrettanti di gusto e raffinatezza, che oggi batte bandiera brasiliana. Il marchio bergamasco ha presentato infatti un ambizioso progetto per la costruzione della nuova ammiraglia: il 50 metri già in linea nel cantiere Crn di Ancona di Ferretti.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 27 settembre 2014

© riproduzione riservata