Ubi, l’utile netto raddoppia Aumento di capitale entro l’estate

Ubi, l’utile netto raddoppia
Aumento di capitale entro l’estate

Primo trimestre molto positivo. Massiah sui tagli alle good banks: «Non ci sarà nessun licenziamento».

Il primo trimestre va in archivio per Ubi con ottime performance, prima fra tutte il raddoppio dell’utile: l’anno scorso era di 42 milioni il risultato netto nel primo trimestre, quest’anno l’utile normalizzato arriva a 84 milioni, mentre l’aumento di capitale da 400 milioni si farà entro l’estate. Eppure a preoccupare sono state le stime legate alle good banks appena acquisite, con la previsione, nell’aggiornamento del piano industriale,di tagliare circa un terzo (32%) del personale.

Entro il 2020 il gruppo intende infatti ridurre di circa 200 milioni gli oneri operativi di Banca Marche, Etruria e Carichieti attraverso un calo d’organico di 1.569 risorse, oltre alla chiusura idi 140 filiali. Il consigliere delegato Victor Massiah ha però subito cercato di smorzare i toni assicurando che «non ci sarà nessun licenziamento». I sindacati però sono preoccupati: oggi primo confronto tra le parti durante la presentazione del piano.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 12 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA