Un litro di latte costa 50 centesimi
La polemica: «Il Governo lo vuole a 39»

«In Italia produrre un litro di latte costa 50 centesimi, secondo il Governo il costo è di 39 centesimi, contro i ricavi fermi a 35 centesimi». È quanto emerso nella conferenza stampa tenutasi al Centro Fiera di Montichiari, segnalato dalla Copagri Lombardia.

Un litro di latte costa 50 centesimi La polemica: «Il Governo lo vuole a 39»

Attraverso lo «Studio dei costi di Produzione litro/latte/Italia», svolto da un gruppo di lavoro costituito da ricercatori indipendenti, sostenuto dall’European Milk Board e dall’Associazione Produttori Latte della Pianura Padana aderente a Copagri, e relazionato durante l’incontro dalla Dott.ssa Karin Jürgens, Agronomo e Direttore dell’Ufficio Ricerca Politica Agricola EU e dal Dott. Fausto Cavalli, Agronomo Amministratore Unico Bevilatte Srl., si è constatato che in Italia, produrre un litro di latte costa 51 centesimi, evidenziando la differenza con quanto dichiarato dalle Istituzioni: 39 centesimi.

«Un divario del 25% tra i costi reali, sostenuti dalle aziende agricole, e quanto comunicato all’Unione Europea dai dati Rica e dalle Istituzioni stesse. «Divario che contribuisce ogni giorno ad alimentare costantemente la grave crisi che sta piegando il settore agricolo italiano, dove i produttori si vedono costretti a lavorare in perdita da troppo tempo ormai, con un ricavo medio di 35 centesimi al litro, ben al di sotto dei costi di produzione» spiegano da Copagri.

«Nelle prossime settimane porteremo alla luce questa grave contraddizione in tutte le sedi politiche ed istituzionali, anche attraverso degli esposti, in quanto tali dati ufficiali stanno sempre più operando una clamorosa quanto assurda distorsione della realtà» conclude l’associazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA