Via libera all’operazione «good banks»  Partita la proposta vincolante di Ubi

Via libera all’operazione «good banks»
Partita la proposta vincolante di Ubi

Giornata cruciale mercoledì per l’operazione «good banks»: da Ubi è infatti partita la proposta vincolante di acquisto a un prezzo simbolico attraverso le deliberazioni del Consiglio di gestione, presieduto da Letizia Moratti e del Consiglio di sorveglianza, guidato da Andrea Moltrasio.

Che l’operazione per acquisire Banca Etruria, Marche e CariChieti fosse in dirittura d’arrivo lo si sapeva da giorni, anche se occorreva limare gli ultimi dettagli e poi far coincidere temporalmente le deliberazioni di tutti i Cda delle banche interessate.Giovedì arriverà il comunicato ufficiale e comunque i termini, già filtrati nei giorni scorsi, vedranno Ubi pagare la cifra simbolica di un euro per rilevare le good banks «ripulite».

Prima della vendita le banche cederanno circa 2,2 miliardi di euro di crediti deteriorati ad Atlante, mentre Ubi varerà a sua volta un aumento di capitale attorno ai 400 milioni. Per il closing delle good banks invece bisognerà attendere alcuni passaggi: tutto potrà chiudersi entro la fine di marzo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA