Giovedì 17 Novembre 2011

Stella Michelin
al ristorante «Loro»

Se la terza stella a Stefano Bottura della Francescana di Modena era attesa e anche prevista - salgono così a sette i ristoranti al top in Italia e tra questi si conferma il nostro «Da Vittorio» - assai meno pronosticabili erano le tante nuove stelle (in tutto 32) assegnate quest'anno dalla guida Michelin, che - come al solito dall'alto della sua fama - ha chiuso con la presentazione avvenuta al Circolo della Stampa di Milan, la stagione delle guide alla ristorazione italiana.

Tra queste nuove «star» una brilla su Bergamo ed è quella che meritatamente, dopo alcuni anni di ottime prestazioni, va a premiare il ristorante «Loro» di Trescore Balneario, a pochi giorni da un altro evento che ne segnerà il futuro: il trasferimento nella nuova sede di via Brusa, sempre a Trescore ma nei locali vicini alla statale 42 che fino a pochi giorni fa hanno ospitato il «Sun Pub».

«Loro» dall'unione delle iniziali dei cognomi dei protagonisti: Longhi e Rocchetti, che di nome fanno Francesco ed Antonio, rispettivamente in sala e in cucina, usciti dalla scuola di Luca Brasi alla Lucanda di Osio Sotto e messisi in proprio in un localino su misura per dare inizio a un'avventura di gestione investendo più su se stessi che su di un'ambientazione ad effetto. Una scommessa vinta probabilmente grazie più che al talento alla costanza e alla dedizione con cui in questi anni hanno interpretato il lavoro.

Tutti gli altri locali stellati Michelin della Bergamasca tengono le posizioni acquisite sulla precedente edizione. «Da Vittorio» a Brusaporto rimane nel ristretto giro delle tre stelle, massimo riconoscimento ottenibile. Con una restano l'Antica Osteria dei Camelì di Ambivere; Frosio ad Almè; Roof Garden a Bergamo; Anteprima a Chiuduno; Al Vigneto a Grumello; San Martino a Treviglio; Osteria della Brughiera a Villa d'Almè.

Leggi di più su L'Eco di giovedì 17 novembre

m.sanfilippo

© riproduzione riservata