Aeroporto,Enac replica all’esposto  «Sono i Comuni in ritardo con i dati»

Aeroporto,Enac replica all’esposto
«Sono i Comuni in ritardo con i dati»

L’ente nazionale aviazione civile: prossima riunione il 18 ottobre, «ci auguriamo che siano resi disponibili i dati aggiornati relativi alla popolazione residente».

Enac ha «avviato da tempo, secondo le proprie competenze, una serie di passaggi finalizzati alla definizione della nuova zonizzazione acustica». Così l’Ente nazionale aviazione civile commenta l’esposto che lo riguarda inoltrato alla Procura di Bergamo da parte di diversi Comuni dell’hinterland. E la replica è di quelle destinate a sollevare un polverone. «Oltre al coinvolgimento dei ministeri competenti per la condivisione dell’iter di approvazione della nuova zonizzazione acustica, necessaria per attuare le politiche di mitigazione dell’impatto ambientale, l’Enac, infatti, nel corso di quest’anno ha più volte riunito la Commissione Aeroportuale».

Poi la stoccata ai firmatari dell’esposto: «Si evidenzia, tuttavia, che l’avvio dei lavori è stato rallentato proprio dalla mancata trasmissione, da parte dei Comuni stessi, dei dati aggiornati (quelli disponibili risalgono al 2010) relativi alla popolazione residente. I dati sono stati anche sollecitati più volte dall’Arpa che ha fissato come limite per la trasmissione la data del 30 settembre».

Quindi secondo Enac, la colpa sarebbe dei Comuni: «Pur in assenza dei dati necessari per coordinare l’avvio dei lavori, la Direzione aeroportuale dell’Enac ha comunque riunito la Commissione aeroportuale il 21 settembre e fissato il prossimo incontro per il 18 ottobre, data in cui l’ente si augura siano resi disponibili i dati aggiornati relativi alla popolazione residente in modo da poter concretamente iniziare i lavori finalizzati all’avvio del procedimento di definizione della zonizzazione acustica, che dovrà essere preliminarmente approvata in linea tecnica all’unanimità dalla Commissione aeroportuale, per la successiva attivazione della Valutazione ambientale strategica (Vas). Solo in seguito alla conclusione della procedura di Vas, la Commissione aeroportuale sarà chiamata ad esprimersi sull’approvazione definitiva della zonizzazione acustica, ai fini della successiva adozione da parte della direzione aeroportuale».


© RIPRODUZIONE RISERVATA