L’addio dei Runners Bergamo a Claudio «Sempre dedito al lavoro e alla famiglia»

L’addio dei Runners Bergamo a Claudio
«Sempre dedito al lavoro e alla famiglia»

A 51 anni stroncato da una malattia che non gli ha lasciato scampo. L’affetto per Claudio Moretti, storico macellaio di Bagnatica.

Si è spento a 51 anni in seguito a una malattia che non gli ha lasciato scampo. Dedito al lavoro e alla famiglia - Claudio Moretti lascia la moglie Olimpia e due figli di 16 e 20 anni - assieme al fratello gestiva il negozio di alimentari di via Leopardi: l’attività avviata dal padre, anch’egli venuto a mancare di recente. Un lavoro che, Claudio, sapeva fare e bene, tanto da permettergli, nel 2013, di aggiudicarsi il primo premio in un concorso tra diversi macellai bergamaschi promosso dal Gruppo Ascom e Promoberg, alla fiera di Sant’Alessandro. Una gara che puntava a valorizzare la capacità di selezione e lavorazione della carne, oltre che a promuovere gli allevamenti del territorio. Moretti vinse grazie alla sua vasta esperienza. Ed è proprio grazie al lavoro svolto in maniera meticolosa e curata nel suo negozio, il «Mag», che Claudio era molto conosciuto in paese. A Bagnatica viene ricordato come una persona profondamente stimata, in particolare, per la sua disponibilità e per la sua positività.

Oltre al lavoro e alla famiglia, Claudio nutriva un amore incondizionato anche per la corsa. Da tempo faceva parte dei Runners Bergamo che, su Facebook, scrivono: «Purtroppo un lutto ha colpito il nostro gruppo. Ci ha lasciato l’amico Claudio Moretti, RB di vecchia data. Molti dei nostri iscritti lo ricorderanno come fornitore di panini a molte manifestazioni e trasferte di squadra, e non poche volte di tasca propria. In questa ultima corsa ha voluto portare con se un ricordo dei Runners Bergamo. Alla moglie Olimpia, ai figli, alla mamma e al fratello Fabrizio va il nostro abbraccio più sincero».


© RIPRODUZIONE RISERVATA