Lieto fine per la caccia al peluche smarrito Il piccolo Lorenzo può fare sonni tranquilli

Lieto fine per la caccia al peluche smarrito
Il piccolo Lorenzo può fare sonni tranquilli

La mamma Barbara ci aveva chiesto di rilanciare il suo appello per un orsacchiotto a cui suo figlio Lorenzo era affezionatissimo. Si è mobilitato tutto Oriocenter.

È solo un peluche, ma per il piccolo Lorenzo rappresenta un amico fedele e insostituibile, l’unico che riesce a tranquillizzarlo e a farlo addormentare. Per questo martedì 1°gennaio, quando la mamma Debora si è accorta che dopo una passeggiata pomeridiana all’Oriocenter il pupazzo era sparito, ha fatto di tutto per ritrovarlo. Le sue perlustrazioni a Oriocenter (che ieri era a chiuso, aperta solamente l’area food adiacente a Uci cinemas dalle 17 alle 23, ndr) si sono chiuse con un nulla di fatto e non vi era traccia nemmeno all’ufficio oggetti smarriti . Barbara era veramente avvilita perchè per molto tempo aveva cercato un valido sostituto, proprio nello sventurato caso che potesse succedere qualcosa all’originale, ma il peluche era fuori produzione.

La giovane mamma non si è data per vinta e ha fatto un appello al nostro sito. In pochi minuti la notizia ha ottenuto quasi 1200 condivisioni e anche i responsabili di Oriocenter, ad iniziare dai direttore Ruggero Pizzagalli, hanno deciso di sposare la buona causa e cercare di aiutare il bimbo di un anno e mezzo a non cominciare con una disavventura il nuovo anno. La direzione ha attivato subito tutta la sicurezza in servizio che hanno cominciato a perlustrare in lungo e in largo. Una vera e propria task-force che dopo mezz’ora di lavoro ha ottenuto il risultato sperato. Il peluche, un po’ spelacchiato ma sano e salvo, è stato ritrovato sotto un cestino insieme ad alcune cartacce. Una telefonata da parte del direttore e la mamma in lacrime è subito accorsa per riportarlo a casa. La sera si stava avvicinando e Lorenzo cominciava ad agitarsi. Un bagnetto e un’asciugatura veloce e poi è potuto tornare tra le braccia del piccolo che anche stanotte potrà dormire sonni tranquilli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA