Minorenni con hashish e ketamina Dalmine, arrestato lo spacciatore

Minorenni con hashish e ketamina
Dalmine, arrestato lo spacciatore

I carabinieri di Treviglio dopo un controllo in un parco pubblico hanno segnalato i giovanissimi alla Prefettura e poi fermato l’uomo che gli aveva spacciato la droga.

Operazione antidroga dei Carabinieri della Compagnia di Treviglio sera nell’ambito dei comuni di Dalmine e Osio Sopra. I militari della stazione carabinieri di Dalmine con l’ausilio dei carabinieri del Comando di Zingonia hanno arrestato in flagranza di reato un marocchino 22enne, clandestino in Italia e con alle spalle già diversi precedenti di polizia e penali. L’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti «su piazza» avviata dai carabinieri è iniziata a Dalmine, nei pressi dei giardini pubblici, quando quattro minorenni tra i 16 ed i 17 anni sono stati fermati dai miliari dell’Arma e trovati in possesso di diverse dosi di hashish e ketamina (sostanza stupefacente utilizzata in ambito veterinario anche come anestetico per i cavalli). Contestato ai quattro minorenni l’uso personale di sostanze stupefacenti, con la conseguente segnalazione alla Prefettura di Bergamo e riaffidamento ai genitori.

I militari sono riusciti a risalire allo spacciatore, un marocchino che era appostato nel parco alle spalle del cimitero comunale di Osio Sopra. Dopo un breve inseguimento a piedi, è stato bloccato e trovato in possesso di diverse dosi di sostanze stupefacenti. Recuperati dai militari complessivamente 43 involucri di marijuana, ovuli e pezzi vari di hashish, il tutto per un peso complessivo di circa mezzo etto di droga. Rinvenuto e sequestrato anche del denaro contante in banconote di piccolo taglio costituente provento della precedente attività di spaccio al dettaglio da parte del marocchino.

Tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, con la contestazione ulteriore di smercio a minorenni, il magrebino è stato temporaneamente ristretto presso le camere di sicurezza della caserma di Treviglio, in attesa della relativa udienza di convalida..


© RIPRODUZIONE RISERVATA