Orio, un aeroporto da Champions Pronto il nuovo piazzale aeromobili

Orio, un aeroporto da Champions
Pronto il nuovo piazzale aeromobili

In vista dell’arrivo dei charter da Madrid per la finale di sabato, operativa la nuova area costata 5 milioni di euro.

L’aeroporto di Orio al Serio amplia ulteriormente la sua capacità del piazzale aeromobili. In coincidenza con i movimenti aerei charter da e per Madrid, predisposti per il trasporto degli spettatori presenti alla finale di Champions League di sabato 29 maggio allo stadio di San Siro a Milano, è d iventata operativa la nuova area di piazzale aeromobili realizzata su lato ovest su una superficie di 27mila metri quadri (17mila in calcestruzzo e 10mila in asfalto).

I lavori, da tempo programmati ed eseguiti con un investimento di circa 5 milioni, hanno consentito di aggiungere tre piazzole per aeromobili classe Charlie (del tipo Boeing 737 e Airbus 320) in self-manouvering e una piazzola per il deicing, insieme due nuove torri faro. Nei prossimi mesi le nuove piazzole potranno essere impiegate per ospitare due aeromobili classe Echo in modalità pushback. Allo stato attuale l’aeroporto di Orio dispone di 30 piazzole sul fronte aerostazione e 6 in area Nord per aeromobili classe Charlie e altre 6 per aeromobili in classe Echo (del tipo Boeing 747 e 777 e Airbus 340), a cui se ne aggiungeranno altre due entro fine 2016. «L’adeguamento della capacità delle infrastrutture di volo consente allo scalo di ottemperare alle esigenze operative, garantendone la massima efficienza in ogni situazione» spiega Sacbo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA