Orio, un weekend bollente Previsti oltre 165mila passeggeri

Orio, un weekend bollente
Previsti oltre 165mila passeggeri

Le frenetiche attività dell’aeroporto raccontate da un curioso video in punta di matita.

Orio sta già affrontando il picco di traffico vacanziero. Sono settimane, infatti, che il terzo aeroporto italiano viaggia a pieno ritmo, e solo nell’ultimo weekend di luglio si sono registrate circa 165 mila persone in transito, tra arrivi e partenze. Più o meno la stessa cifra è attesa per questo weekend così come per il prossimo, che apre al ponte di Ferragosto, e per quello successivo che sarà per molti il weekend del rientro. Per far fronte alle giornate da bollino rosso in arrivo, sul sito ufficiale dello scalo bergamasco è apparso un avviso che consiglia ai passeggeri in partenza nel weekend di presentarsi in aerostazione almeno due ore prima dell’orario di partenza del volo (anche se già in possesso di check-in online), in modo da espletare in tempo utile le eventuali operazioni di check-in e consegna del bagaglio da stiva, i controlli di sicurezza e le procedure di imbarco. Un frenetico via vai, quello a terra, ben rappresentato dal video realizzato (in punta di matita) in time lapse da Kamal Hraoui e pubblicato sulla pagina Facebook dell’aeroporto di Orio al Serio.

Nelle ultime settimane il Caravaggio sta raggiungendo, in media, la cifra record di 40 mila transiti al giorno. Le mete preferite da chi passa da Orio sono le località di mare: Grecia e Spagna, oltre al Sud Italia e alle isole del Mediterraneo che stanno registrando un vero e proprio pienone. Molto gettonate sono però anche le capitali europee e Mosca. Durante l’estate molti i giovani diretti all’estero per imparare le lingue o per fare brevi esperienze di studio, così come i ricongiungimenti familiari. Non mancano, inoltre, le partenze di turisti che dopo avere soggiornato qualche giorno a Bergamo tornano a casa. Da segnalare infine la sensibile ripresa dei voli charter, su cui viaggiano gruppi che hanno scelto vacanze organizzate ma dove sono a disposizione anche alcuni posti da acquistare singolarmente.


© RIPRODUZIONE RISERVATA