Oriocenter, cosa c’è oltre quel muro? Per Pasqua pronto l’ampliamento

Oriocenter, cosa c’è oltre quel muro?
Per Pasqua pronto l’ampliamento

Conto alla rovescia per la nuova area: già realizzati i collegamenti, nel mese di aprile i nuovi negozi.

Negozi che chiudono momentaneamente, spostamenti in corso, prossime aperture: è tutto un frenetico viavai ad OrioCenter in vista dell’apertura dei nuovi spazi in programma per aprile, probabilmente appena prima di Pasqua. Nella nuova struttura, infatti, apriranno ben 75 tra negozi e ristoranti, aree dedicate al tempo libero e al divertimento (con un cinema multiplex da 14 sale per una capienza complessiva di 2.424 posti), con diverse scansioni temporali.

In tutto fanno 30mila metri quadri in più che rappresentano la terza fase della crescita del centro. Il 27 novembre 1998 fu aperto il nucleo base del complesso, con gli originari 150 negozi e i 20 mila metri quadri di ipermercato inizialmente su due piani. Nel 2004 il primo ampliamento, attraverso il quale i negozi sono diventati 200.

La nuova ala sarà organizzata su due piani: al primo si troverà l’offerta legata a sport, casa, accessori moda e abbigliamento di fascia medio-bassa, mentre al piano superiore ci sarà un’offerta di shopping di lusso, tra grandi marchi «made in Italy» ma anche nomi della moda internazionale, con proposte di intrattenimento studiate ad hoc. Duemila i parcheggi in più che vanno ad aggiungersi agli attuali 6.000.

L’area di collegamento con la nuova struttura è quella che ospita negozi come Bata, Universo Sport, Ovs, alcuni dei quali hanno già chiuso i battenti ma in forma provvisoria, pronti a trasferirsi nei nuovi spazi appena disponibili.

Quelli occupati finora sono coinvolti dall’ampliamento, rappresentando una vera e propria «cerniera» tra il vecchio e il nuovo,

In particolar modo, al primo piano, si vede benissimo il corridoio di collegamento con la nuova ala: oltre quel muro c’è una nuova puntata di OrioCenter, e probabilmente non sarà l’ultima.


© RIPRODUZIONE RISERVATA