Quarta tratta di Blue Air da Orio Da marzo 2017 si vola a Liverpool

Quarta tratta di Blue Air da Orio
Da marzo 2017 si vola a Liverpool

In coincidenza con la stagione estiva del 2017, Blue Air ha annunciato l’apertura della sua ottava base operativa all’aeroporto di Liverpool da dove opererà quattro collegamenti, tra cui un servizio diretto per Orio al Serio.

Il volo verrà operato quattro volte a settimana (lunedì, mercoledì, venerdì e domenica) su base annuale a partire da 26 marzo 2017. Questa è la quarta tratta di Blue Air per lo scalo bergamasco che si aggiunge ai collegamenti già esistenti con Bucarest, Bacau e Costanta. Il nuovo collegamento per Liverpool - una città con un rinomato spirito arguto e un amore ossessivo per il calcio - permetterà ai viaggiatori italiani di scoprire un ricco patrimonio culturale, gallerie e musei. Oltre ad essere associati ai Beatles, cuore dell’esperienza turistica, Liverpool è anche noto per Albert Dock, Pier Head e la zona trendy di «Rope Walks».

Quest’anno, la compagnia aerea prevede un aumento del 50% del traffico passeggeri rispetto all’anno precedente, raggiungendo un nuovo record di 3,2 milioni di viaggiatori in un anno. Con effetto immediato, le prenotazioni per i nuovi servizi diretti Blue Air tra Orio al Serio e Liverpool sono disponibili all’acquisto online sul sito internet della compagnia aerea www.blueairweb.com, tramite call center chiamando il numero 0648771355 o nelle agenzie di viaggio partner a prezzi a partire da 29,99 euro (prezzo di sola andata, tasse incluse, disponibilità limitata).

Tudor Constantinescu, Chief Commercial Officer Blue Air, ha dichiarato: «Stiamo ampliando l’orizzonte e stiamo dando ai viaggiatori italiani un accesso conveniente a una nuova destinazione da Milano Bergamo, annunciando un servizio quadrisettimanale per Liverpool. Essendo la casa dei Beatles e di diversi siti del Patrimonio Mondiale, Liverpool è sicuramente una destinazione attraente per i turisti. Inoltre, oltre a promuovere lo sviluppo del turismo, sono fiducioso che la nuova rotta fornirà ulteriori possibilità alle imprese di entrambi i Paesi».

Giacomo Cattaneo, direttore aviation di Sacbo, ha sottolineato come «la scelta di Blue Air di operare un nuovo collegamento nel cuore del Regno Unito risponda a una strategia di lunga visione attestata sull’aeroporto di Milano Bergamo, la cui funzione baricentrica sull’asse nord-est consente di facilitare l’accesso ai passeggeri. Ulteriore motivo di soddisfazione evidenziare che la nuova rotta aggiunge una destinazione di grande richiamo al network dell’aeroporto di Milano Bergamo».

Blue Air opera voli in completa sicurezza da quasi 12 anni, offre più di 70 collegamenti diretti in Belgio, Cipro, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Israele, Regno Unito, Portogallo, Romania, Spagna, Svezia. La compagnia ha otto basi operative a Bucarest, Bacau, Cluj-Napoca, Costanta*, Iasi, Larnaca, Liverpool* e Torino (*operative dal 2017). La flotta Blue Air è composta da aerei Boeing 737, con interni moderni con sedili di ultima generazione Recaro per offrire ai passeggeri un’esperienza più confortevole durante il volo. Blue Air ha ottenuto la certificazione Iosa (Iata Operational Safety Assessment) ed è membro della Iata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA