Risse continue, arrivano i carabinieri Discoteca di Dalmine chiusa per 15 giorni

Risse continue, arrivano i carabinieri
Discoteca di Dalmine chiusa per 15 giorni

Sabato mattina i carabinieri della compagnia di Treviglio hanno notificato alla gestione della discoteca «Casa Loca» di Dalmine il provvedimento di sospensione temporanea della licenza emesso dal questore di Bergamo su richiesta dei militari dell’Arma.

La chiusura, disposta per motivi di ordine e sicurezza pubblica a norma dell’art. 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, è stata richiesta dai carabinieri della stazione di Dalmine dopo i continui interventi effettuati dai militari dell’Arma della Bassa bergamasca all’interno del locale «Casa Loca», frequentato in prevalenza da cittadini di nazionalità sudamericana, romena ed albanese, i quali negli ultimi mesi erano stati protagonisti di diverse risse ed aggressioni (sia all’interno del locale che all’esterno dello stesso), il tutto dovuto in prevalenza allo stato di alterazione psico-fisica degli avventori derivante all’abuso di alcol. L’ultimo episodio in ordine di tempo si è verificato il 24 aprile scorso, quando all’interno della discoteca uno straniero è stato ferito con un’arma da taglio per circostanze tuttora in corso di ricostruzione investigativa.

Per tale motivo i carabinieri hanno avanzato, con una corposa informativa all’autorità provinciale di pubblica sicurezza del capoluogo, una specifica richiesta di chiusura per motivi di ordine e sicurezza pubblica della discoteca a tutela della collettività, per dare così un segnale di legalità ed interrompere, inoltre, l’escalation di episodi criminosi consumatisi all’interno di tale locale.

Nella mattinata di sabato la notifica del provvedimento di sospensione per 15 giorni a cura dei Carabinieri, che hanno difatti messo temporaneamente i “sigilli” alla discoteca.


© RIPRODUZIONE RISERVATA