Ryanair cancella 2.000 voli causa ferie (E a Londra perde ruota al decollo)

Ryanair cancella 2.000 voli causa ferie
(E a Londra perde ruota al decollo)

Problemi su diverse rotte anche su Orio. Paura a Stansted, ma nessun danno o ferito.

Se in questi giorni siete rimasti a terra da un volo Ryanair cancellato con poco preavviso (generalmente via mail la mattina stessa o il giorno prima) c’è un motivo: fino alla fine di ottobre gli irlandesi volanti cancelleranno circa il 2% dei suoi voli quotidiani (2.500) «per migliorare il tasso di puntualità dei viaggi, passato dal 90 a meno dell’80% nelle prime due settimane di lavoro» recita una nota della compagnia, ripresa dal Corriere della Sera.

Il motivo? «Scioperi dei controllori di volo, maltempo e impatto crescente delle ferie di pilota e personale di cabina». Interessante il capitolo ferie: l’Irish Aviation Authority avrebbe imposto a Ryanair il passaggio dal 2018 dal calendario «Flight time limitations» (1° aprile-31 marzo dell’anno dopo) a quello gregoriano (1° gennaio-31 dicembre) nelle operazioni gestionali. In sostanza questo significa solo 9 mesi - dal 1° aprile al 31 dicembre - in questo 2017 per smaltire le ferie, e non più 12. Da qui, i disagi.

Morale, puntualità giù «e performance inaccettabili per Ryanair e i suoi clienti». Ma non pare più accettabile la decisione di tagliare voli all’improvviso, creando disagi in serie ai passeggeri, viene da dire, considerando anche le diverse segnalazioni ricevute in questi giorni per voli da Brindisi ad Orio e anche su Palermo e Barcellona. Venerdì 15 sono stai 82 i voli annullati nel network europeo, 80 quelli annunciati per sabato 16 settembre.

E per quelli che volano, invece, non è proprio un periodo dei migliori: venerdì 15 settembre, allo scalo londinese di Stansted un aereo Ryanair diretto a Copenhagen, in Danimarca ha perso una ruota appena dopo il decollo. Non ci sono stati danni nè feriti. Il comandante dell’aereo è tornato indietro, compiendo un atterraggio di emergenza perfettamente riuscito. I passeggeri sono stati in grado di prendere posto in un aeromobile sostitutivo. Lo scalo è stato chiuso per un’ora e diversi voli in arrivo sono stati dirottati ad altri aeroporti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA