Sacbo, sicurezza in aeroporto Si pensa alla strada interrata

Sacbo, sicurezza in aeroporto
Si pensa alla strada interrata

Trenta milioni di euro per migliorare la sicurezza dell’aeroporto di Orio al Serio. Sacbo, la società che gestisce lo scalo bergamasco, nei giorni scorsi aveva annunciato l’intenzione di investire questa consistente cifra per l’installazione di specifiche tecnologie innovative. In cosa consistono?

Sacbo ha ipotizzato una serie di compensazioni ambientali e interventi per l’incremento dei livelli di sicurezza, a fronte dell’aumento previsto del numero di movimenti e di passeggeri (e il calo progressivo del traffico courier).

La cifra prevista dalla società che gestisce lo scalo bergamasco per il capitolo sicurezza potrebbe andare a coprire anche i costi per l’interramento di un tratto della strada (via Giacomo Matteotti-Strada Provinciale 17) che costeggia la testata Est, situata nel territorio del comune di Grassobbio: in questo modo si allungherebbe di fatto l’area di rispetto aeroportuale, con la garanzia di standard di sicurezza ancora più elevati.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 12 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA