Scoppio e fiamme in una villetta Attimi di paura a Chignolo d’Isola
L’incendio in via Da Vinci a Chignolo d’Isola

Scoppio e fiamme in una villetta
Attimi di paura a Chignolo d’Isola

L’incendio è divampato poco prima delle 22 di giovedì 31 ottobre in via Leonardo Da Vinci. «Un boato fortissimo» ma nessun ferito.

Attimi di paura giovedì 31 ottobre in serata a Chignolo d’Isola per un incendio in via Leonardo da Vinci. Il rogo è divampato poco prima delle 22 al residence Casa Luisa, al civico 9. In particolare, le fiamme si sono accese in una villetta a schiera che si sviluppa su due piani. Nella zona è stato udito un boato che ha fatto tremare i vetri delle case, allarmando non poco i residenti che si sono subito affacciati alle finestre. Molti di loro sono scesi in strada per capire cosa stesse succedendo e attivare i soccorsi: «È stato boato fortissimo, tremavano i vetri - hanno raccontato ieri sera alcuni di loro –: ci siamo affacciati subito alle finestre delle nostre case e abbiamo visto lingue di fuoco alte alcuni metri. Non capivamo cosa stesse succedendo, abbiamo avuto molta paura».

Immediate le telefonate al 112, che ha subito inviato sul posto diversi mezzi di soccorso: in particolare, sono arrivate a sirene spiegate quattro squadre di vigili del fuoco da Bergamo, Madone e Dalmine, l’automedica di Capriate e l’ambulanza della Croce Rossa di Bonate Sotto, con i carabinieri di Dalmine e di Treviglio insieme alla polizia locale. Subito i soccorritori si sono messi all’opera per domare il rogo e portare in salvo eventuali persone ferite o intossicate. Nella casa interessata dall’incendio, a quanto si è appreso, abita una famiglia straniera composta da sei persone, tra cui tre bambine: nessuno di loro è rimasto ferito, così come, stando alle prime informazioni raccolte ieri sera durante i soccorsi, non hanno riportato ferite le persone che vivono nelle abitazioni vicine.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 1 novembre 2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA