Signori in carrozza, (dopo) si vola Orio studia il treno in Europa- Video

Signori in carrozza, (dopo) si vola
Orio studia il treno in Europa- Video

Ecco alcuni esempi europei di collegamento ferroviario o metropolitano con gli scali.

Un treno per Orio al Serio. Ora si può fare. Pare. Perché Rfi (Reti ferroviarie italiane) ha inserito il raddoppio Ponte San Pietro-Montello e il collegamento ferroviario con Orio al Serio nel suo programma delle opere e ha già fissato l’avvio dei cantieri per queste opere, un investimento da oltre 200 milioni di euro ,per metà 2018. La Ponte-Bergamo-Montello rientra per intero nell’accordo di programma 2016 e vede due tranche di finanziamenti distinti: il primo tratto (Ponte-Bergamo) trova copertura finanziaria nel 2016, mentre la Montello-Bergamo nel 2017. In tutto sono 70 milioni di euro.

Per quanto riguarda il collegamento ferroviario con l’aeroporto di Orio, si tratta di un intervento da 120 milioni: a questo proposito si stanno raccogliendo gli elementi per la progettazione, che durerà 7-8 mesi. Si prevede di chiudere la fase di progettazione nel corso del 2017, con apertura cantieri a metà 2018. Orio è tra i pochi scali europei sopra i 10 milioni di passeggeri che non ha un collegamento ferroviario, è emerso nel corso della presentazione del 10° rapporto Iccsai a Roma. Già, perché gli altri aeroporti di queste dimensioni sono per la quasi totalità collegati via ferro. Qualche esempio?

Roma Fiumicino

Milano Malpensa

Londra Stansted

Manchester

Londra Gatwick

Amburgo

Brema


© RIPRODUZIONE RISERVATA