Stava rientrando da una cena Dolore a Zanica per la morte di Guido

Stava rientrando da una cena
Dolore a Zanica per la morte di Guido

Si è schiantato contro un cartello della segnaletica stradale ed è morto sul colpo. A trovarlo sulla strada, senza vita, dei suoi amici.

Tragico incidente sabato 26 agosto alle 22,10 in via Basella a Urgnano: la vittima è Guido Ratti, artigiano di 37 anni di Zanica. L’uomo non era sposato e non aveva figli: lavorava come piastrellista insieme al padre nella loro omonima ditta di Zanica e sabato sera aveva finito di lavorare tardi.

Aveva cenato al ristorante «Il Santuario» e stava andando verso Urgnano, forse al bar Delizie di Urgnano oppure alla Festa Bikers di Cologno. Secondo i primi accertamenti l’uomo, in sella alla sua moto Ducati Monster, stava viaggiando in via Basella in direzione di Urgnano quando, nell’affrontare la curva all’altezza del ristorante «Antico Mulino», per cause ancora da accertare ha perso il controllo della moto. La strada in quel tratto non è illuminata e Ratti è finito proprio contro il cartello stradale che indica la curva. Evidenti i segni dell’impatto. Dopo l’urto, Ratti è stato sbalzato dalla sella ed è volato per circa cinque metri sul ciglio erboso della strada, mentre la moto ha finito la sua corsa nel campo, tre metri più in là.

I soccorsi a Urgnano

I soccorsi a Urgnano
(Foto by Foto Cesni)

Ad accorgersi dell’incidente è stata, per fatalità, una coppia di suoi amici. Lui in moto, la fidanzata in auto, stavano arrivando dalla stessa direzione quando si sono accorti dei fari della moto nel campo. Sono tornati indietro, sono subito scesi hanno visto che a terra c’era il cellulare con il portadocumenti. Dalla carta d’identità hanno capito che si trattava del loro amico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA