Torre Boldone ricorda Franco Togni La pista d’atletica porterà il suo nome
Franco Togni

Torre Boldone ricorda Franco Togni
La pista d’atletica porterà il suo nome

Il 56enne atleta morto a dicembre in montagna era nativo del paese dove ha avviato molti giovani allo sport.

La pista di atletica leggera di Torre Boldone sarà dedicata a Franco Togni, scomparso lo scorso dicembre a soli 56 anni, tradito dalla montagna. Il percorso per l’intitolazione è stato intrapreso dal sindaco Claudio Sessa con una delibera di Giunta. Togni abitava a Sorisole, ma aveva un forte legame con Torre Boldone, dove era nato. La richiesta pervenuta alla casa comunale è a firma di Giovanni Zambonelli, presidente della polisportiva La Torre: «Franco era nativo del paese, dove abita ancora la mamma. È stato un grandissimo campione di atletica e ha anche avvicinato moltissimi ragazzi allo sport. Ci sono tutti i presupposti affinché venga a lui dedicata la pista di atletica».

La pista d’atletica a Torre Boldone

La pista d’atletica a Torre Boldone
(Foto by Beppe Bedolis)

Prima dell’ufficializzazione, passerà però qualche tempo: «Quando la persona a cui viene intitolato un edificio, o in questo caso la pista di atletica, è deceduto da meno di 10 anni il Comune deve chiedere le autorizzazioni alla Prefettura – spiega Sessa –. Si tratta infatti di una deroga disposta dal Ministero dell’Interno, una competenza che è stata delegata al prefetto per meglio valutare le intitolazioni a persone con rilevanza locale».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 21 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA