Esce dal lavoro, sessantenne stroncato da malore in bici
Giuseppe Perico

Esce dal lavoro, sessantenne
stroncato da malore in bici

Giuseppe Perico stava rientrando dalle «Fonderie Mazzucconi». Soccorso
dai passanti ma invano.

Stava ritornando dal lavoro in sella alla sua bici, Giuseppe Perico, 60 anni, impiegato di Locate di Ponte San Pietro, quando, colpito improvvisamente da un malore, è morto sulla strada. Tutto è accaduto verso le 17,15 di lunedì 30 novembre quando Perico, terminata la giornata di lavoro, come impiegato dell’ufficio acquisti all’azienda «Fonderie Mazzucconi» di Ponte San Pietro, dopo aver imboccato il cavalcavia sulla via Cristoforo Colombo, vicino al crocevia Pasteur-XI Febbraio, si è fermato vicino al guardrail dove ha lasciato la sia bici. Si era sentito male, ha perso i sensi e si è accasciato a terra. Quanto stava per accadere è stato notato da persone di passaggio che l’hanno soccorso e nel contempo allertato il 112. Sul posto l’auto medicalizzata e l’ambulanza, l’equipe del 118 ha fatto tutto il possibile per tenerlo in vita ma il malore non gli ha dato scampo. L’impiegato non si è più ripreso e il medico ha dovuto constatarne la morte. Subito dopo in via Colombo è arrivata la pattuglia della Polizia locale di Ponte San Pietro con il commissario comandante Giuseppe Polisena che ha effettuato i rilievi del caso informando il magistrato di turno su quanto accaduto.

Il Pubblico ministero, a seguito delle informazioni avute dal commissario, ha autorizzato la tumulazione della salma che è stata rimossa dal servizio di onoranze funebri Corna e Ricciardi che hanno provveduto ad allestire la camera ardente nella abitazione della famiglia Perico situata in via Colombo, al civico 5/B. Giuseppe Perico lascia nel dolore la moglie Liviana e i figli Fabio e Giorgio. Giuseppe era un provetto ciclista. Amava infatti molto pedalare nel tempo libero con gli amici sulle strade delle valli bergamasche. La famiglia Perico, che è molto conosciuta a Locate, partecipa alla vita comunitaria parrocchiale e anche Giuseppe dava la sua collaborazione. I funerali si terranno mercoledì pomeriggio (2 dicembre), alle 15, nella chiesa parrocchiale di Locate e saranno presieduti dal parroco don Matteo Perini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA