Lutto a Prezzate di Mapello Dolore per la morte del 20enne Mattia
Fuori sul luogo dello schianto, a Bonate Sotto

Lutto a Prezzate di Mapello
Dolore per la morte del 20enne Mattia

Grande dolore a Prezzate di Mapello per la morte di Mattia Gandolfi, il 20enne deceduto dopo uno schianto in moto venerdì sera.

Mattia Gandolfi abitava a Prezzate di Mapello con il papà e lavorava nell’impresa edile del padre. Venerdì voleva concedersi una serata tranquilla in compagnia degli amici e della ragazza prima del coprifuoco serale. Una serata che invece ha segnato di un dolore profondo i famigliari e gli amici del 20enne, morto tragicamente in sella alla sua moto sulla strada provinciale 155 a Bonate Sopra.

Tutto si è consumato in pochi istanti: la sua moto fuori controllo e lo schianto contro una siepe a lato della strada, che ha provocato la sua morte. Mattia Gandolfi, 20 di Prezzate di Mapello, non ce l’ha fatta. La ragazza di 17 anni, che era in sella con lui, ha riportato invece ferite lievi.

L’incidente si è verificato verso le 21 in via Milano. Mattia Gandolfi e alcuni amici poco prima erano a Bonate Sotto e da lì avevano deciso di spostarsi. Un gruppo è partito in auto, mentre il ventenne è salito in sella alla sua Ktm 150 accompagnato dalla sua ragazza. Arrivato a Bonate Sopra Gandolfi ha affrontato un tratto in curva della provinciale a prima vista non particolarmente impegnativo. Per cause in corso d’accertamento il giovane ha perso il controllo della motocicletta. Le ruote, una volta fuori dalla carreggiata hanno perso aderenza e Mattia Gandolfi non è più riuscito a governare il mezzo. La moto si è arrestata nei pressi di una siepe. Mattia Gandolfi invece è stato proiettato quattro metri più avanti: inutili i tentativi di soccorrerlo, il giovane è morto a causa delle gravi ferite riportate nello schianto.

Grande dolore a Prezzate, dove il giovane era conosciuto e amato. La salma di Mattia è stata composta nella casa dove abitava con il papà e la mamma, in via Ca’ Campana. I funerali saranno celebrati lunedì alle 14.30 nella chiesa parrocchiale di Prezzate.


© RIPRODUZIONE RISERVATA