No allo zaino alle elementari E Medolago raddoppia le prime

No allo zaino alle elementari
E Medolago raddoppia le prime

Grande successo per il progetto lanciato dalla scuola del paese dell’Isola, intitolata a Laura Bassi.

A scuola senza zaino, ma soltanto con una cartellina leggera, per i compiti a casa. È quanto fanno i 117 alunni della scuola elementare di via Manzoni a Medolago, intitolata a Laura Bassi. Dopo che la dirigente dell’istituto Roberta Villa ha dato il via alla sperimentazione di questa nuova metodologia nell’anno scolastico 2016/17, ora è divenuta ufficiale. Il progetto «A scuola senza zaino» prende origine da un’analoga esperienza di Lucca. Propone una scuola diversa da quella tradizionale: non esiste più la cattedra ma c’è l’angolo del docente; la classe è divisa in 4 o 5 gruppi e ogni gruppo ha a disposizione un’isola dove è riposto tutto il materiale scolastico necessario, dalle matite ai libri. I bambini vanno a casa solo con una leggera cartellina con dentro il foglio del compito o il lavoro del giorno, oltre al diario e la busta avvisi. I libri rimangono a scuola».

All’inizio della sperimentazione non sono mancate le perplessità da parte dei genitori . E invece: «Nell’anno scolastico 2016/17 abbiamo avuto 98 alunni, mentre quest’anno gli alunni sono aumentati a ben 117, con due classi prime anziché una» spiegano dalla scuola.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale dell’Eco di Bergamo del 9 novembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA