Semaforo del ponte San Michele Calusco riaccende il «rosso stop»

Semaforo del ponte San Michele
Calusco riaccende il «rosso stop»

Per scoraggiare chi pigia l’acceleratore allo scattare del rosso. Domani assemblea sul futuro della viabilità.

Tornerà, a breve, il «rosso stop» all’imbocco del ponte San Michele, lato Calusco. Lo annuncia il sindaco Michele Pellegrini, che lancia l’invito a far lo stesso a lato Paderno. Semplificando, il dispositivo «rotto stop» su un semaforo, «cattura» chi passa anche solo un istante dopo che è scattato il rosso. E fioccano multe.

Era già attivo sul semaforo che regolava l’accesso al ponte prima che venisse chiuso al traffico: un disincentivo per chi ha la tentazione di passare appena accessa la luce rossa, causando disagi (e rischi) alla circolazione: dall’altra parte, infatti, dal lato Paderno altri veicoli hanno già iniziato a imboccare il San Michele, che può essere percorso solo a senso unico alternato.

Dopo la chiusura del viadotto il «rosso stop» era stato tolto e dopo la riapertura è stato attivato il semaforo «normale». «Ma abbiamo visto – dice Pellegrini – che molti hanno ricominciato, per la fretta di passare sul ponte, a superare il semaforo anche dopo che è scattato il rosso. Quindi, rimettiamo il “rosso stop”. Invito il sindaco di Paderno a fare lo stesso, in modo che anche dall’altro lato del ponte nessuno faccia il furbo»


Leggi di più acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 21 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA