Terno d’Isola, rompe la vetrata della banca in cerca di soldi: denunciato
Vigilanza davanti alla filiale di via Castegnate

Terno d’Isola, rompe la vetrata della banca in cerca di soldi: denunciato

L’episodio martedì notte ai danni della filiale Intesa in via Castegnate. È scattato l’allarme ed è fuggito.

L’orologio del vicino campanile di Terno d’Isola martedì notte aveva da poco suonato due rintocchi quando una pietra ha sfondato uno dei vetri della porta d’ingresso della banca Intesa Sanpaolo, filiale di Terno d’Isola in via Castegnate. Protagonista del raid un giovane che è stato poi individuato dai carabinieri. Dopo essere entrato nel locale degli uffici si è messo in cerca di soldi lasciando tracce di sangue. Probabilmente si è ferito alle mani con i frammenti di vetro. Sono però scattati gli allarmi ed è fuggito. Sul posto è intervenuta una pattuglia della Mondialpol, che ha assicurato la vigilanza alla filiale della banca, i carabinieri di Calusco d’Adda e i colleghi del Nucleo Radiomobile di Zogno. I militari hanno effettuato i rilievi e hanno svolto controlli e perlustrazioni a Terno d’Isola e nei comuni confinanti.

Mercoledì mattina i carabinieri della stazione di Calusco d’Adda hanno proseguito le indagini, soprattutto hanno visionato i sistemi di videosorveglianza installati fuori dalla banca e nella piazza. Grazie anche alle riprese degli impianti i militari di Calusco hanno ricavato elementi utili a individuare un giovane di 22 anni di Terno d’Isola. I militari hanno raggiunto la sua abitazione e hanno contestato al giovane il furto avvenuto nella filiale: il ventiduenne è stato denunciato a piede libero per furto. Lo stesso giovane ternese a metà aprile scorso era stato denunciato sempre dai carabinieri di Calusco d’Adda poiché autore di due furti: ai danni della farmacia del paese e di una pasticceria. Oltre alla denuncia, il ventiduenne è stato sanzionato per aver violato il coprifuoco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA