Ustionato nel rogo a Suisio, 80enne muore dopo due settimane

Ustionato nel rogo a Suisio,
80enne muore dopo due settimane

Non ce l’ha fatta Vittorio Ravasio, 80 anni: due settimane fa aveva riportato ustioni alle gambe a causa di un rogo accidentale.

È morto sabato notte Santo Ravasio (conosciuto in paese con il nome di Vittorio), ottantenne di Suisio che due settimane fa, il 13 ottobre, in un infortunio in un campo di grano a Castelletto (frazione di Suisio) aveva riportato ustioni di 2° e 3° grado. Ricoverato all’ospedale Giovanni, era stato poi trasportato all’ospedale Niguarda, dove era ricoverato in gravi condizioni nel centro grandi ustionati. Negli ultimi giorni il suo stato clinico si era aggravato e sabato mattina è stato portato all’Hospice padre Luigi Tezza, che si trova nella struttura socio sanitaria della fondazione San Camillo a Capriate San Gervasio e dopo la mezzanotte è morto.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 5 novembre 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA