Lunedì 09 Giugno 2014

Nuova Toyota Aygo

Design e tecnologia

Toyota Aygo

Conto alla rovescia per la seconda generazione di Toyota Aygo il cui design è stato definito “J-Playful”, un chiaro riferimento alla cultura contemporanea dei giovani giapponesi, che predilige forme audaci e senza compromessi.

Le linee si fanno molto più originali ed accattivanti e il design contemporaneo è. insieme, un punto di forza e un riferimento obbligato all’innovazione. Un’altra caratteristica distintiva della nuova city car di Toyota è la possibilità di esprimere se stessi attraverso una serie di scelte su misura, sia degli interni che degli esterni, che consentono di creare una Aygo estremamente personalizzata.

La gamma degli elementi personalizzabili comprende la griglia anteriore a X, gli inserti nel paraurti posteriore, i cerchi in lega, la console centrale all’interno, le bocchette d’aerazione e le finiture della leva del cambio.

Ayog, frutto della collaborazione con il gruppo Psa (Peugeot-Citroen), vuole essere anche un’auto super tecnologica: basti pensare al “x-touch” da 7” con telecamera posteriore di serie, alla connessione Bluetooth per telefonare, inviare e ricevere SMS ed ascoltare la tua musica preferita in streaming, al sistema di navigazione per sapere sempre dove sei. Un’altra importante novità è rappresentata dal motore VVT-i da 1.0 litri a 3 cilindri del modello Ayo attuale, che è stato ulteriormente migliorato. Ancora più leggero, questo propulsore da 69 cv è l’elemento essenziale di un’esperienza di guida all’insegna del divertimento.

Un’ulteriore innovazione è rappresentata dall’x-shift, il cambio sequenziale con palette al volante, che renderà ancora più reattiva la tua guida. Questo cambio utilizza un controllo computerizzato per sincronizzare il funzionamento del motore, della frizione e del differenziale. I rapporti sono stati affinati per offrire un bilanciamento ottimale tra piacere di guida e un “taglio” ai consumi dichiarati (4,1 l/100 km a 3,9 l/100 km nella versione Eco con Start&Stop che ha emissioni di Co2 sotto i 90 g/km).

La vettura dispone di serie di ABS (anti-bloccaggio della frenata), EBD (distribuzione elettronica della forza frenante), VSC (controllo della stabilità), airbag a tendina, ganci Isofix, controllo della pressione degli pneumatici e limitatore di velocità, oltre al nuovo Hill-start Assist Control (HAC) e al sistema di segnalazione della frenata d’emergenza. La scocca ad alta rigidità è studiata per minimizzare la deformazione dell’abitacolo in caso di collisioni frontali, laterali e posteriori, ma anche per assorbire la forza nell’impatto contro i pedoni.

Daniele Vaninetti

© riproduzione riservata