Sabato 25 Gennaio 2014

SsangYong Korando

Un salto di qualità

La SsangYong Korando

Negli ultimi anni il mercato globale degli Sports Utility Vehicles (Suv) ha assistito ad una crescita costante. Il debutto di SsangYong in questo importante segmento di mercato risale al 2010, anno del lancio del primo crossover Suv: il quarto modello del marchio a portare il nome Korando, ma il primo ad adottare un telaio monoscocca.

Il veicolo ha riscosso un successo internazionale sopra le attese e ha permesso alla Casa di esplorare nuovi territori e conquistare nuovi clienti. Sulla scia di questa popolarità, il Nuovo Korando di SsangYong, descritto come un crossover premium, presenta adesso un ampio ventaglio di migliorie non solo nelle linee esterne e interne, ma anche in termini di caratteristiche di guida e manovrabilità. Un salto di qualità.

Esternamente, il frontale dell’auto sfoggia un look completamente rinnovato, con una griglia-radiatore a rete più sottile e di colore nero, accenti di carattere più contemporaneo e prese d’aria ribassate. I nuovi fari montano proiettori incorniciati da un profilo in alluminio nero e luci diurne a led per una migliore visibilità e una maggiore sicurezza.

Anche gli interni hanno subito una profonda revisione estetica e ora coniugano un ambiente dinamico e confortevole per i passeggeri con nuove caratteristiche di raffinatezza e praticità per il conducente. A trasmettere una sensazione di raffinatezza la nuova plancia realizzata con materiali piacevolmente morbidi al tatto ed infine gli inserti in wengè di colore naturale opaco.

Nuovo Korando è disponibile in quattro motorizzazioni: diesel D20DT da 175 Cv, diesel D20DT da 149 Cv, benzina G20D da 150 Cv e il benzina-Gpl G20D da 150 Cv. In quest’ultimo caso il sistema di alimentazione Benzina/GPL è stato sviluppato in collaborazione fra SsangYong e BRC e gode dello status di «impianto di fabbrica» ossia dell’omologazione «Costruttore Fase 2».

Grazie a un sistema di montaggio del motore notevolmente perfezionato e a un telaio ausiliario rinforzato, i livelli di Nvh (rumorosità, vibrazioni e ruvidità di marcia) sono stati ridotti del 9,3%. Tra le dotazioni troviamo i nuovi cerchi con taglio a diamante per la versione da 18” e il sistema di apertura Smart Key. La nuova silhouette esterna e gli interni rivisitati conferiscono alla vettura una dimensione giovane e alla moda con un livello di dotazioni che molti veicoli della concorrenza non sono in grado di offrire a parità di prezzo: «Il valore concreto SsangYong», dichiara il costruttore.

Nuovo Korando offre due tipi di cambio a 6 rapporti: una trasmissione manuale a garanzia di consumi ridotti e scalate di marcia sciolte e una trasmissione automatica con rapporti al cambio ottimali per una guida fluida e confortevole. Il cambio manuale, che consente di utilizzare un’ampia scelta di rapporti, migliora l’accelerazione iniziale ai bassi regimi e ottimizza il risparmio di carburante indipendentemente dalla marcia ingranata.

Scegliere la trasmissione automatica a 6 rapporti, tuttavia, non significa dover rinunciare a una guida dinamica, tanto più che in ogni momento è possibile selezionare il cambio manuale attraverso i comandi posizionati sul volante o sulla leva del cambio. Un sistema intelligente permette di adattare gli innesti alle condizioni stradali, all’altitudine e alla pressione, alla temperatura dell’olio della scatola del cambio e alle condizioni di frenata, mentre il cambio elettronico dei rapporti e il sistema di controllo adattivo della pressione sono stati utilizzati per rilevare automaticamente le preferenze di funzionamento del cambio del guidatore.

Nuovo Korando offre, infine, un avanzato sistema di trazione integrale (AWD), basato sulla nota tecnologia a quattro ruote motrici di SsangYong e su anni di esperienza. Il sistema di ripartizione della coppia motrice rileva le condizioni di guida e della superficie stradale e distribuisce la potenza alle ruote secondo necessità. In condizioni di guida normali, la coppia viene ripartita al 75% sulle ruote anteriori ed al 25% sulle posteriori, in modo che il veicolo possa viaggiare ottimizzando il consumo di carburante. Su fondi ghiacciati o scivolosi, o in condizioni off-road estreme, la potenza viene ripartita tra gli assali anteriore e posteriore per garantire una guida sicura, stabile e affidabile. La tecnologia entra in gioco anche in presenza di pendenze ripide, garantendo una ripartenza da fermo semplice e sicura.

Per ottimizzare la sicurezza dei passeggeri, Nuovo Korando monta di serie sei airbag: i due frontali sono pensati per proteggere conducente e passeggero in caso di collisione frontale, mentre gli airbag laterali e a tendina si attivano in caso di impatto laterale. È presente anche un sistema di ritenuta supplementare che impedisce ai passeggeri di essere proiettati fuori dall’abitacolo in caso di ribaltamento. Non mancano poi i poggiatesta attivi per prevenire potenziali lesioni al collo in caso di tamponamento: un segnale elettrico sposta istantaneamente il poggiatesta del sedile anteriore in avanti e verso l’alto per proteggere l’area del collo.

All’insegna della praticità la plancia ospita un quadro strumenti con illuminazione arancione. Grazie al cruise control il conducente può impostare la velocità di guida tra 36 e 150 km/h. La nuova funzione Eco controlla l’accelerazione attraverso il sistema di gestione del motore (EMS), con un risparmio sui consumi anche dell’8,4%. Per cambiare direzione basta un semplice tocco della leva degli indicatori di direzione perché questi ultimi lampeggino tre volte.

La chiave, ora in configurazione pieghevole e pratica, oltre alla funzione di apertura/chiusura delle porte a distanza, include anche una funzione di allarme per attivare il clacson in modalità continua in situazioni di emergenza. Gli specchietti retrovisori esterni sono azionati elettricamente e dispongono di luci antipozzanghera che al buio permettono di verificare le condizioni della strada prima di scendere dall’auto; le luci vengono azionate automaticamente quando il conducente rimuove la chiave dal blocchetto di accensione e apre la porta oppure quando apre il veicolo dall’esterno con il comando a distanza.

Daniele Vaninetti

© riproduzione riservata