Verso Parigi/7

Infiniti rivede la Q70

Verso Parigi/7   Infiniti rivede la Q70

Da poco lanciata in Nord America e in vendita da dicembre anche da noi, si appresta a fare il suo debutto europeo questa settimana al Salone dell’Auto di Parigi una nuova edizione ampiamente rivista e ottimizzata della Q70, la berlina di lusso di Infiniti.

Da poco lanciata in Nord America e in vendita da dicembre anche da noi, si appresta a fare il suo debutto europeo questa settimana al Salone dell’Auto di Parigi una nuova edizione ampiamente rivista e ottimizzata della Q70, la berlina di lusso di Infiniti.

Esteriormente le modifiche stilistiche avvicinano la linea dell’auto a quella della nuova Q50, la berlina premium di medie dimensioni introdotta nel 2013. I paraurti anteriore e posteriore assumono un profilo più cesellato mentre i fari anteriori mantengono la tipica «forma a occhio» di Infiniti, utilizzando come standard la tecnologia a Led. Anche i gruppi ottici posteriori risultano ora più visibili grazie all’impiego dei Led.

Cambia anche l’aspetto sia della griglia frontale standard sia di quella sportiva, richiamando in entrambi i casi un’estetica più simile a quella della Q50. Sono stati ulteriormente migliorati il confort dell’abitacolo e l’isolamento acustico. Grazie alle modifiche apportate in diversi punti della carrozzeria e del telaio al fine di ridurre la rumorosità, si è riusciti a contenere in modo significativo l’intrusione all’interno dell’abitacolo del rumore generato dal vento, dagli pneumatici e dalle parti meccaniche in movimento.

Per quanto riguarda il confort di marcia, lo schema delle sospensioni della berlina è stato modificato su tutti e quattro gli angoli. Gli attuali ammortizzatori telescopici sono dotati di elementi sigillanti con nuova struttura posta fra i tubi di scorrimento che riducono al minimo soprattutto gli impatti iniziali in caso di asperità e imperfezioni del fondo stradale.

Il sistema di smorzamento è completato da nuovi cerchi da 18” standard sulle quattro ruote. Per il mercato europeo, nello specifico, la nuova edizione della Infiniti Q70 propone ora un motore quattro cilindri turbodiesel da 2.2 litri efficiente e dalle emissioni contenute, in grado di erogare 167 CV di potenza e 400 Nm di coppia motrice sempre disponibile da 1600 a 2800 giri/min per una rapida accelerazione e una spinta frizzante. L’impiego di iniettori a solenoide Infiniti da 1800 psi (124 bar) e di un unico turbocompressore a geometria variabile permette di ridurre sia il “ritardo” del turbodiesel sia il consumo di carburante.

Intanto è stata perfezionata anche la Q70 Hybrid con il suo pluripremiato propulsore dotato del sistema Infiniti Direct ResponseHybrid con doppia frizione intelligente (Intelligent Dual Clutch Control). Grazie al ridotto attrito meccanico del motore V6 a benzina da 3.5 litri, e alla nuova programmazione del software che gestisce l’intero sistema di propulsione, l’autonomia di percorrenza in modalità elettrica viene leggermente aumentata e viene prolungata la durata di utilizzo della funzione “sailing” attivabile una volta raggiunta la velocità di crociera con disaccoppiamento del motore dalla trasmissione.

Daniele Vaninetti


© RIPRODUZIONE RISERVATA