Mercoledì 14 Maggio 2014

Yamaha MT inedita

Prima naked 125

La Yamaha MT 125

Yamaha scrive un nuovo capitolo della storia MT mettendo sul mercato la Yamaha MT-125, la prima naked nella categoria delle 125 cc. La nuova MT è stata sviluppata partendo dalla stessa piattaforma di Yamaha YZF-R125, e presenta un telaio a vista.

Come sulle sorelle di cilindrata maggiore, l’ergonomia di Yamaha MT-125 prevede una posizione di guida sportiva e relativamente eretta. Rispetto alla supersport YZF-R125 la posizione in sella è meno estrema, sia per il pilota, sia per il passeggero.

Il frontale, è caratterizzato da un faro anteriore ribassato e spigoloso, con luci diurne a LED. Il look da naked è sottolineato dal codone puntato verso l’alto che compensa le linee inclinate in avanti del serbatoio, sul posteriore in bella evidenza luci a led sotto il codone.

Il monocilindrico da 125 cc raffreddato a liquido, 4 valvole, Soch, è dotato di un piastra paramotore montata molto vicina al propulsore, il telaio è Deltabox. La tecnologia derivata dalle supersport ed applicata ad MT-125 comprende la forcella a steli rovesciati da 41 mm. L’escursione della sospensione anteriore è di 130 mm abbinata alla corsa di 114 mm della sospensione posteriore con monoammortizzatore, MT-125 ha un angolo di sterzo di 33,5 gradi per offrire più maneggevolezza, specialmente nella guida a bassa velocità, tipica in città.

I nuovi cerchi in stile racing hanno un design a più razze, con sei gruppi di razze a Y. I cerchi calzano pneumatici 100/80-17 all’anteriore e 130/70-17 a sezione larga al posteriore. Il freno anteriore è uno dei più avanzati della categoria, con il disco flottante da 292 mm equipaggiato con una pinza radiale.

La nuova Yamaha MT-125 sarà disponibile a partire da agosto 2014 in tre diverse colorazioni: Anodized Red, Matt Grey e Race Blue, a partire da 4.190 euro f.c..

Sergio Villa

© riproduzione riservata