Chnéffléne con fonduta al Gressoney

La ricetta Un piatto valdostano presentato dagli studenti della 4A dell’Istituto Superiore di San Pellegrino.

Chnéffléne con fonduta al Gressoney

Gli Chnéffléne sono un primo piatto tipico della Valle D’Aosta, precisamente della vallata di Gressoney dove si stabilirono, tra il XII e il XIII secolo, i Walser, popolazione di origine germanica. Gli Chnéffléne sono piccoli gnocchetti realizzati con farina e uova. Possono essere conditi in vari modi: con panna o speck o, come da tradizione, con cipolla rosolata in padella insieme al burro. In questo caso li proporremo con una fonduta con il formaggio Gressoney.

Ingredienti (per 4 persone)

Per gli Chnéffléne
330 g farina
330 l latte
80 g uova
sale q.b.

Per la fonduta
200 g Toma di Gressoney
30 g burro
2 bicchieri di latte
1 cucchiaio di farina
1 tuorlo

Procedimento

Per gli Chnéffléne
In una ciotola unire la farina, il latte, le uova e un pizzico di sale.
Mischiare il tutto con la frusta fino a ottenere una pastella omogenea, nella quale dovranno formarsi tante piccole bollicine. Lasciar riposare per mezz’ora.

Per la fonduta

Sciogliere il burro in un pentolino, aggiungere la farina e sbattere usando la frusta.
Unire il latte caldo a filo e la toma tagliata fine, far prendere bollore continuando a mescolare, poi togliere il tegame dal fuoco, aggiungere il tuorlo, amalgamare velocemente e passare la fonduta in un colino.
Infine far bollire una pentola d’acqua salata e lasciar cadere la pastella attraverso l’apposita grattugia.
Scuotere l’utensile o strisciare un coltello avanti e indietro sull’impasto in modo da facilitarne la discesa.
Scolare gli gnocchetti quando riemergeranno in superficie e condire con la fonduta e servire.
Ricetta presentata da: Samuele Husman, Luca Rocchini, Francesco Silla, Daniel Iwinosa Aghahowa, Fabio Caputo

© RIPRODUZIONE RISERVATA