Domenica 24 Gennaio 2010

Skyrunning, Dainela Vassalli
torna a trionfare a Milano

La bergamasca Daniela Vassalli, specializzata nella corsa in montagna e campionessa del mondo in carica di vertical sprint, torna a trionfare fa coloro che hanno dato oggi la scalata al grattacielo Pirelli e a quello dell'Altra Sede, che ospitano la Regione Lombardia. La Vassalli anche l'anno scorso era arrivata in vetta per prima a Milano, Barcellona, Berlino e seconda assoluta a New York.

Daniela è arrivata prima fra le donne. Il migliore fra gli uomini è stato invece il tedesco Thomas Dold, campione del mondo nel 2009 e quattro volte primo a New York, che ha chiuso il percorso totale di 1576 gradini in 7'45"07. Secondo l'italiano Fabio Ruga, con 8'08"080. Terzo lo spagnolo Augustì Roc, che è arrivato in cima in 8'13"58.

La Vassalli, infermiera e mamma di due bambini, ha terminato la gara in 9'59"3, staccando la neozelandese Anna Frost e l'inglese Natalie White, rispettivamente seconda e terza con tempi superiori ai dieci minuti.

Si è trattato di una gara doppia perché alla tradizionale scalata sui 710 gradini del grattacielo di Gio Ponti (127 metri) si è aggiunta la manche a cronometro sugli 866 gradini del nuovo edificio di Pei, Cobb e Caputo (161 metri). In totale 288 metri e 1576 gradini di «combinata».

I due vincitori sono stati premiati e festeggiati dal presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, che aveva fatto da starter con la bandiera della Regione: Dold e la Vassalli si sono guadagnati il diritto di partecipare alla gare di Londra, dove dovranno scalare i 1037 scalini del Saint Mary Axe.

Quella di Milano ha aperto la nuova stagione mondiale di gare di sky running, cioè la corsa per le scale degli edifici più alti del mondo. Il grattacielo Pirelli da quattro anni è tappa del World Vertical Circuit, il campionato del mondo di specialità. I migliori si sono poi sfidati in una cronometro lungo i 39 piani dell'Altra sede, l'edificio, inaugurato questa settimana, che ospiterà i nuovi uffici dell'amministrazione regionale e che con i suoi 161 metri è il più alto d'Italia.

Prossima tappa del mondiale, che si svolge in nove città, è l'Empire State Building di New York, alto 381 metri. L'edificio più in alto in assoluto del circuito è il grattacielo Tapei 101, che si eleva fino a 448 metri e conta 91 piani.

r.clemente

© riproduzione riservata