Mercoledì 27 Gennaio 2010

Atalanta, staffetta Coppola- Consigli?
Mutti: «Vedremo, ho fiducia in loro»

L'Atalanta ha ripreso gli allenamenti in vista della seconda gara consecutiva a Genova, contro la Sampdoria, domenica 31 gennaio alle 15, e mister Mutti è tornato a parlare della sconfitta patita contro la squadra rossoblù, fornendo importanti indicazioni su alcuni singoli, in particolare sulla prestazione di Coppola.

“Si perde e si vince in 11 – esordisce l'allenatore bergamasco - nel calcio ci sta l'errore del singolo e sta alla squadra saper reagire. Personalmente io punto molto sulla gestione del gruppo: è l'ideale per creare i presupposti per una gara importante”.

I tifosi bergamaschi aspettano con ansia sapere se ci sarà una nuova staffetta Coppola-Consigli. “E' un discorso che valuteremo, parlandone insieme. Sono ragazzi che lavorano bene, c'è una sana competizione nel lavoro e si sostengono a vicenda. Sfido chiunque a proporre un estremo difensore sul mercato: ho fiducia in due portieri che in questi anni hanno fatto le fortune dell'Atalanta”.

A pochi giorni dalla fine del calciomercato sorge naturale chiedersi, ancora una volta, di cosa ha realmente bisogno la squadra nerazzurra, in particolare capire le difficili situazioni di Acquafresca e Barreto.

Parlando dell'ex bomber cagliaritano, Mutti ammette che è difficile comprendere questa sua sfortunata annata: ”Prima di vendere Robert – afferma deciso l'allenatore atalantino – dovremmo avere una valida alternativa. E' un ragazzo sensibile: ci ho parlato per confortarlo un po' e lui mi ha confidato, che da quando ha sbagliato due reti nell'esordio con la Lazio si è sentito cadere il mondo addosso. Credo che queste situazioni si siano ingigantite a livello individuale e di squadra”.

Le condizioni di Barreto sono sempre l'ago della bilancia del mercato atalantino. “Bisogna aspettare il consulto medico con il dottor Mariani che l'ha operato. Bisogna valutare un'alternativa: se non si recupera lui, bisogna cercare un altro centrocampista. Deve essere però un giocatore diverso da Zanetti, non incontrista, ma più tecnico”.

Il pensiero finale di Mutti è rivolto a capitan Doni. “In questo momento sarebbe meglio avere tutti a disposizione. Bisogna cercare di non giustificare più queste ammonizioni e correggere subito questi atteggiamenti. Dobbiamo essere capaci di migliorare anche sotto questo aspetto”.
Simone Masper

a.ceresoli

© riproduzione riservata