Lunedì 08 Marzo 2010

Giornata nera per le bergamasche
che lottano per la promozione

Il calcio provinciale si lascia alle spalle il primo weekend del mese di marzo con qualche recriminazione, soprattutto analizzando le zone alte dei gironi di Eccellenza e Promozione. Stanno diminuendo le partite che ci separano dalla conclusione dei campionati e contemporaneamente sembrano diminuire le chance di promozione diretta per le migliori bergamasche.

È stato questo il responso del campo dopo le sconfitte di Aurora Seriate (C Eccellenza) e Curno (C Promozione), mentre per il Mapello (B Eccellenza) i punti di distacco restano invariati; gli unici ad avere guadagnato terreno dopo l'ultima giornata sono stati Arcene e San Paolo d'Argon (D Promozione).

È stato positivo il bilancio delle orobiche del girone B d'Eccellenza. Il Mapello (50) ha piegato il Villa d'Almè (30) nel derby di giornata grazie a una rete dell'opportunista Pellegris: il distacco dal Seregno resta di 7 punti, dopo la striminzita vittoria della capolista contro il fanalino Luciano Manara (1-0).

La Trevigliese (40) continua a sperare in un piazzamento playoff: la vittoria (2-1) conquistata nel finale contro la Vimercatese Oreno (42) vale infatti doppio, proprio perché ottenuta contro una diretta rivale. Hanno conquistato l'intera posta in palio anche Ciserano (35) e Voluntas Osio (39), che in trasferta hanno rispettivamente piegato la Base 96 (4-1) e il Nibionno (1-0).

Nel girone C, l'Aurora Seriate (46) abbandona qualsiasi speranza di vittoria finale, uscendo sconfitta dallo scontro diretto contro la capolista Rudianese (54), vittoriosa tra le mura amiche grazie a una rete di Panno nel finale. Il derby calepino è stato invece conquistato dal Sarnico (42) con un brillante 3-1 che lo proietta al quarto posto in classifica; per il Valcalepio (33) continua la difficile lotta per evitare i playout.

È il momento del Calcio Carvaggese (39) che in poche giornate ha saputo abbandonare le posizioni di classifica più difficili per attestarsi a tre sole lunghezze dal quarto posto. Gli uomini di Nicolini hanno superato con una rete di Cilli la resistenza della Pro Desenzano (38), che dopo aver trascorso i primi mesi in testa al campionato sta ora lentamente precipitando in graduatoria. Stesso destino anche per la Gandinese (37) sconfitta tra le mura amiche dall'Orsa Corte Franca (3-1): dalla zona playoff al rischio playout, fatto normale per una classifica così corta.

In Promozione, il Curno (42) è tornato con le ossa rotte da Ponteranica (37), perdendo con un secco 3-1: la vittoria del Biassono (43) ricaccia gli uomini di Sporchia al secondo posto. Preoccupa la posizione del Lemine (23) che non ha saputo battere il diretto concorrente Carugate (24) ed è stato sconfitto in casa per 3-1: la salvezza diretta s'allontana. È tornato alla vittoria il Paladina (35) che, dopo la pesante scoppola subita contro la Pontirolese (3-0), è riuscito a battere con lo stesso risultato la Brembatese (28): per gli uomini di Bolis cinque vittorie nelle ultime cinque partite casalinghe.

Nel girone D, il Vallecamonica (46) ha racimolato la seconda sconfitta consecutiva contro la Virtus Franciacorta (21), mentre le bergamasche alle sue spalle ne hanno approfittato e si sono riavvicinate alla testa della classifica. Il San Paolo d'Argon (39) ha infatti fatto fuori il Sovere (27) con un secco 3-0, mentre l'Arcene (39) ha battuto il Concesio (38) per 2-1 sorpassandolo in classifica.

In zona salvezza, sono arrivate vittorie pesanti come quella del Trealbe (29) sulla Calcinatese (15) per 1-0, il 2-1 della Sebinia (27) sull' Or. Calvenzano (29), il 3-1 della Vever (26) sulla Stezzanese (31) e la vittoria della Forza e Costanza (25) sul Mornico (31) per 2-1: nelle restanti 8 partite la situazione potrebbe mutare domenica dopo domenica.
 Simone Masper

m.sanfilippo

© riproduzione riservata