Lunedì 12 Aprile 2010

Ranieri: «Ci siamo complicati
noi la vita e abbiamo sofferto»

Dopo un lungo inseguimento, la Roma ha sorpassato l'Inter, ma per battere l'Atalanta, nonostante la gara si sia messa subito in discesa grazie alle reti di Vucinic e Cassetti nel primo tempo, Totti e compagni hanno dovuto soffrire, specie nella ripresa.

«Ci siamo complicati la vita noi - è il pensiero del tecnico giallorosso -. Noi stavamo giocando bene, stavamo dominando l'Atalanta, poi abbiamo sbagliato una palla. L'abbiamo fatto noi quel gol, senza togliere nulla a Tiribocchi. E poi sul 2-1 un po' di apprensione arriva. Riise? Poteva arrivare in anticipo, ma non dovevamo sbagliare l'appoggio all'inizio. Da tutto facile che era ci si è complicata la vita».

Adesso c'è il derby: la Lazio, dopo la vittoria di Bologna, arriva più tranquilla alla stracittadina. «Quando si incontra la Lazio è un derby e fa storia a sè, non conta la classifica, è una partita che va estrapolata - continua Ranieri -. Ha una difesa ermetica. Sarà una partita molto bella, da giocare».

Il ritorno di Totti ha "spedito" Toni in panchina: «Posso scegliere perché ho una squadra in forma - afferma -. Francesco si sta riprendendo, è giusto dargli i minuti per recuperare. Poi ho tolto Menez perché era ammonito. Francesco m'ha detto "lo butta fuori" e io l'ho sostituito per evitare di rimanere in 10».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata