Venerdì 30 Aprile 2010

Juniores: innaffiare l'arbitro
costa sei turni di squalifica

Innaffiare l'arbitro costa sei giornate di squalifica. È questo il provvedimento preso nei confronti di uno juniores del San Leone, fermato perché «al termine della gara, mentre si lavava le scarpe, dirigeva in modo intenzionale il getto d'acqua verso l'arbitro. Ripeteva il gesto più volte colpendo l'arbitro su tutto il corpo. Dopo aver saputo del provvedimento di espulsione si recava nello spogliatoio dell'arbitro per manifestare la sua estraneità al fatto. Alla conferma dell'arbitro di essere lui la persona riconosciuta colpevole dei fatti di cui sopra, afferrava la maglia dell'arbitro tentando di aggredirlo. Grazie all'intervento di altre persone presenti, l'arbitro riusciva a raggiungere la propria autovettura».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata