Domenica 16 Maggio 2010

Webber vince anche a Monaco
Penalità a Schumi, Alonso 6°

Mark Webber concede il bis. A otto giorni dal successo nel Gp di Spagna, l'australiano della Red Bull, vince anche il Gp di Monaco con una gara magistrale. Secondo posto per il compagno di squadra Sebastian Vettel. I due guidano ora la classifica piloti appaiati a quota 78 punti, mentre la Red Bull guida quella Costruttori davanti alla Ferrari. Sul terzo gradino del podio la Renault di Robert Kubica. Quarto posto per la Ferrari di Felipe Massa, davanti alla McLaren Mercedes di Lewis Hamilton.

Grande gara di Fernando Alonso che, partito ultimo dalla pit-lane, è stato autore di una lunga serie di sorpassi entusiasmanti e si è classificato sesto. L'ex leader della classifica iridata, Jenson Button, è stato invece costretto al ritiro al secondo giro con il motore della sua McLaren Mercedes andato kappao perché alla partenza i meccanici hanno dimenticato di togliere una protezione davanti al radiatore. L'inglese ora è quarto con 70 punti.

La gara monegasca, conclusasi con il giallo del sorpasso all'ultima curva di Schumi ai danni di Alonso, mentre la safety car stava rientrando ai box e le vetture stavano per sfilare sul rettifilo d'arrivo, ha avuto l'effettiva conclusione dopo tre ore dall'abbassarsi della bandiera a scacchi, con la decisione dei quattro commissari, tra cui l'ex campione del mondo Damon Hill, di penalizzare il tedesco della Mercedes con 20", l'equivalente di un «drive-through», il passaggio a velocità limitata nella corsia dei box.

La decisione ha ridato il sesto posto finale ad Alonso, ma ha fatto retrocedere in 12ª posizione Schumacher. Una decisione che il team della stella a tre punte sembra non accettare, visto che ha presentato reclamo. Il motivo sta nella modifica apportata al regolamento e precisamente all'articolo 40 comma 13 che prevede che non si possa sorpassare quando la vettura di sicurezza è in pista all'ultimo giro e che le monoposto debbano sfilare all'arrivo nell'ordine in cui hanno concluso il penultimo.

Schumacher, invece, avrebbe considerato la modifica apportata per un normale giro che non prevede il sorpasso solo dopo il passaggio della linea del traguardo, ma quando i commissati danno luce verde. È di questo che il Consiglio Mondiale dello Sport della Fia sarà tenuto a discutere a riguardo il reclamo di Brawn e compagni.

Ordine d'arrivo
1. Mark WEBBER (Aus) RedBull-Renault in 1h50'13"355 alla media di 141,814 Km/h
2. Sebastian Vettel (Ger) RedBull-Renault 0"448
3. Robert Kubica (Pol) Renault 1"675
4. Felipe Massa (Bra) Ferrari 2"666
5. Lewis Hamilton (Gbr) McLaren-Mercedes 4"363
6. Fernando Alonso (Esp) Ferrari 6"341
7. Nico Rosberg (Ger) Mercedes 6"651
8. Adrian Sutil (Ger) Force India-Mercedes 6"970
9. Vitantonio Liuzzi (Ita) Force India-Mercedes 7"305
10. Sebastien Buemi (Sui) Toro Rosso-Ferrari 8"199
11. Jaime Alguersuari (Esp) Toro Rosso-Ferrari 9"199
12. Michael Schumacher (Ger) Mercedes 5"712
13. Vitaly Petrov (Rus) Renault 5 giri
14. Karun Chandhok (Ind) HRT-Cosworth 8 giri
15. Jarno Trulli (Ita) Lotus-Cosworth 8 giri

Classifica piloti
1. Mark WEBBER (Aus) 78 punti
2. Sebastian Vettel (Ger) 78
3. Fernando Alonso (Esp) 75
4. Jenson Button (Gbr) 70
5. Felipe Massa (Bra) 61
6. Lewis Hamilton (Gbr) 59
7. Robert Kubica (Pol) 59
8. Nico Rosberg (Ger) 56
9. Michael Schumacher (Ger) 22
10. Adrian Sutil (Ger) 20

m.sanfilippo

© riproduzione riservata